Villa Ada – Roma Incontra Il Mondo: la conferenza stampa dell’edizione 2018 – VIDEO E FOTO

villa ada roma incontra il mondo logo

Mattinata di sole pieno nel florido giardino del locale romano Monk, nella piccola sala caminetto si svolge la conferenza stampa di presentazione della 25esima edizione di Villa Ada – Roma Incontra Il Mondo.

Simona Sinopoli, Presidente di Arci Roma, dà il via alla conferenza:

“Villa Ada Roma Incontra Il Mondo è una manifestazione longeva che arriva quest’anno all’edizione numero 25. Ci poniamo da anni l’obiettivo di fare cultura anche in condizioni complicate come in tempi politici difficili. Vorremmo solamente una semplificazione dell’accesso alla cultura con metodologie più facili e veloci”

Alberto Giustini, ideatore festival, interviene:

“Sono qui solo per dare un in bocca al lupo a tutti. La musica di sottofondo che avete sentito prima della conferenza stampa (Fabrizio De Andrè, Vinicio Capossela) io l’ho sentita dal palco di Villa Ada. Mentre quegli artisti la suonavano. Questo è da considerarsi il vero quarantennale dell’estate romana, iniziata nel 1977, ma è ufficialmente nel 1978 che hanno iniziato a proliferare i festival (…) Ricordiamo la figura di Olga Siciliani – ufficio stampa di Villa Ada, Eutropia, Music Day e R-esistenza Jazz – che ci ha lasciato lo scorso anno.

Saro Lanucara, direttore artistico del festival si ispira a De Andrè:

“Per quest’annata abbiamo immaginato un concept romantico, ci siamo ispirati a de Andrè. Tanti artisti internazionali, tanti della scena italiana indipendente e tanti che hanno fatto la storia della musica indipendente in Italia come Giovanni Lindo Ferretti. Ospiti anche i nuovi artisti trap, rap e i cantautori. Mancano nella programmazione alcuni nomi che arriveranno più in là. Il jingle è ad opera degli Urbania, giovane band di San Basilio”.

Così dal canto loro gli Urbania, giovani diciassettenni di San Basilio – dopo l’ascolto del jingle – esordiscono: “Abbiamo saltato scuola per venire qua e siamo molto contenti, le nostre canzoni nascono dalla cameretta e ringraziamo un festival che ci ha cresciuto”.

Carlo Testoni di Arci nazionale parla di come “l’Arci ha continuato negli anni a organizzare appuntamenti importanti in Italia come il Carroponte e Ferrara Sotto Le Stelle e tutti quelli che hanno lavorato per questi 25 anni sono da considerarsi dei grandi piccoli eroi.”

Il Direttore artistico del locale romano 30 Formiche, Giuseppe Giannetti, è anche quest’anno per la quarta volta il Co-Direttore Artistico di Villa Ada e si presenta così:

“Volevamo che l’attenzione fosse puntata su Villa Ada per tutti i 58 appuntamenti dell’estate 2018. Volevamo creare un ponte con la storia della manifestazione, dare una continuità al festival iniziato nel 1993. Grazie a Raniero Pizza (Direttore Artistico del Monk) e a Luca Abbracci (Direttore Artistico di di Roma incontra il mondo fino al 2013), più anime hanno dato vita a un cartellone variegato, senza distinzione di genere, età e donato a tutta la città di Roma. Annuncio ora altri due nomi non in cartellone: Canzoniere Grecanico Salentino (27 giugno)e una giornata dedicata al teatro comico con Nicola Dominici (29 luglio) e il suo “Scapezzo”. Ecco che il nome più prestigioso, Goran Bregovic, viene annunciato oggi”.

La conferenza continua con Claudio Graziano di Arci Roma che presenta la giornata del rifugiato: “È nella filosofia di questo festival incontrare altre culture, il 20 giugno faremo White Refugees live con Bombino, sarà un evento gratuito. Faremo questa giornata con coraggio per ricostruire e eliminare i pregiudizi”

villa ada materiale stampa

All’interno dell’area di Villa Ada inoltre ci sarà il D’Ada Park area free con tante realtà romane al suo interno. Tra i partner si ricordano Orizzontale, studio di architettura del Pigneto, Radio Sonica che racconterà l’area free, il Junior Stage in cui si esibiranno realtà piccole ma consolidate – con la direzione artistica di Gianluca Lateana e Stefano Gatti – come Tunonna e Orange8. Tra gli altri partner Studio Nero, Legambiente e Roma Sotterranea. Ma anche nuovi partner come la sopra citata Radio Sonica, Roma Creative Contest (piccola area free nel D’Ada Park), Associazione Yourban 2030 (sostenibilità sociale attraverso talk e workshop), Bierò (per chi viene in bici gli verrà regalato un drink), Canaparoma, Fusolab, e insieme a Claudio Meloni verrà varato un progetto di danza.

Conclude poi Peppe lo Monaco, direttore di Radio Sonica“Ci piacerebbe che questa edizione venisse ricordata, vogliamo essere il megafono di Villa Ada. Grazie, non vediamo l’ora di cominciare” – e a chiudere la conferenza stampa il live degli Urbania che presentano il nuovo brano Tulipano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.