Venice Summer Music, dal 28 luglio live internazionali e dj set al Parco San Giuliano di Venezia

venice-summer-music-foto

La grande musica internazionale torna al Parco di San Giuliano di Venezia a partire dal 28 luglio: si chiamerà Venice Summer Music e vedrà esibirsi nel parco artisti e band internazionali oltre che spettacoli teatrali.

Il Sindaco Brugnaro, che ha sempre creduto nelle potenzialità di Parco San Giuliano e nella possibilità di ri-ospitare lì i grandi eventi (a qualche anno dall’Heineken Jammin’ Festival), i riflettori della musica internazionale tornano ad accendersi a Venezia.
La società Venezia Eventi Metropolitani (nelle persone di Paolo Favaretto, Gabriele Boldrin, Pasquale e Alessandro Carmellino) – che come da delibera avrà l’onere di farsi carico delle spese per l’ideazione e la realizzazione degli eventi coadiuvato dal Comune di Venezia per rendere stabilmente attrezzata l’area del parco per i grandi eventi – spiega così il Venice Summer Music:

“Un palco centrale, una tensostruttura circense per dj-set e l’area dedicata alle band emergenti. Il tutto sul filone conduttore del carnevale veneziano. Attendiamo migliaia di persone, a breve annunceremo il cast artistico. Un evento che il popolo dei live di tutta Italia attendeva da anni, nasce per restituire a Venezia e al Parco San Giuliano di Mestre il ruolo di perno nel panorama entertainment europeo, attraverso la forza comunicativa di arte e sport miscelati con i grandi live e i dj-set internazionali. Abbiamo già firmato i contratti con importanti star e format internazionali che, per il momento, non sveleremo. Nel cast, poi, saranno presenti anche artisti nazionali tra i più ricercati del momento. Attendiamo migliaia di giovani, a breve riveleremo gli headliner”.

venice-summer-music-locandina-foto.jpg

Secondo le prime indiscrezioni di Giacomo Gurioli e Fabrizio Perdomi project management e direttori artistici dell’evento , l’allestimento del parco prevederà la realizzazione di un palco centrale così come avveniva per i grandi eventi degli anni passati. Nelle vicinanze è prevista anche una tensostruttura circense che si svilupperà su un’area di quasi tremila metri quadri all’interno della quale sarà allestito lo spazio per le performance di un notissimo format internazionale. Ma sarà predisposta anche una terza area, dedicata ai live di band emergenti selezionate dal progetto LiveIT. Le band si esibiranno sul RedBull Tour-Bus, ispirato agli anni Sessanta, che si trasformerà in un palco sopraelevato. Sono attese anche altre sorprese ludico sportive.

Prevista un’area di food truck con i migliori prodotti tipici da tutta Italia; infine il concept, legato al mondo delle maschere, riprenderà il Carnevale veneziano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.