Stephen Hawking è morto a 76 anni: quella volta che partecipò a “Galaxy Song” dei Monty Python – VIDEO

stephen-hawking-morto-foto

Stephen William Hawking, astrofisico britannico, noto soprattutto per i suoi studi sui buchi neri, sulla cosmologica quantistica e sull’origine dell’universo, è morto oggi 14 marzo 2018 all’età di 76 anni. Nel 2015 prestò la sua voce alla nuova versione di Galaxy Song dei Monty Python – l’originale era contenuta nel film The Meaning Of Life (Il Significato della Vita) del 1983.

Eddie Redmayne lo interpretò ne La Teoria del Tutto vincendo un Oscar come Miglior Attore, fu disegnato nei Simpsons e fu protagonista di serie televisive come The Big Bang Theory e Star Trek: The Next Generation: Stephen Hawking era un uomo che faceva parte della cultura di massa. Nel 1963 gli è stata diagnosticata una malattia del motoneurone che pian piano lo paralizzò in carrozzella, solo un muscolo della faccia gli consentiva di esprimersi attraverso un computer parlante collegato.
Il suo libro bestseller A Brief History Of Time ha venduto oltre 10 milioni di copie.

Nel 2015 l’astrofisico britannico prestò la sua voce ai Monty Python per una nuova versione di Galaxy Song. Nel video Stephen Hawking investe letteralmente con la sua carrozzina il fisico Brian Cox, prima di volare con la sua sedia a rotelle attraverso l’Universo.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.