NEGRITA: la recensione di “Desert Yacht Club” (2018)

NOME

Negrita

GENERE

Rock/Pop

ESORDIO

Negrita (1994)

ULTIMO ALBUM

Desert Yacht Club (2018)

COPERTINA

 

negrita-desert-yacht-club-copertina-foto.jpg
ELENCO CANZONI

Siamo Ancora Qua
No Problem
Scritto Sulla Pelle
Non Torneranno Più
Voglio Stare Bene
La Rivoluzione È Avere 20 Anni
Milano Stanotte
Ho Scelto Te
Adios Paranoia
Talkin’ To You (feat. Ensi)
Aspettando L’Alba

VIDEO/SINGOLI DALL’ALBUM

 

PUNTO DI VISTA

I Negrita sono finalmente tornati. Il loro nuovo album di inediti, 11 per la precisione, si chiama Desert Yacht Club e rilancia la rockband toscana di nuovo nel panorama musicale italiano.

Un prodotto – quello di Pau, Drigo e Mac – che ha esplicitato la volontà dei tre di rigenerarsi dopo un momento difficile, senza però delle metamorfosi troppo eccessive.

Siamo Ancora Qua
La canzone che apre il disco è un voler sottolineare che, dopo tre anni dal loro ultimo album, i Negrita sono tornati nonostante qualche difficoltà e i mutamenti del panorama musicale. Una traccia ispirata dalla pura voglia.

No Problem
Produzione futuristica, non c’è che dire: sia nei testi che nella musica. Frasi come “Lo dirà il tempo cosa siamo, saremo quel che meritiamo”, caratterizzano un brano che certamente non lascia indifferenti.

Scritto sulla Pelle
Brano in rotazione nelle radio, in questo momento. Viaggio esistenziale nel vissuto di ognuno di noi fra rischi e avventure giovanili, con cicatrici che restano inevitabilmente addosso. Esplosivamente intimista.

Non Torneranno Più
Attenzione! Perchè questa potrebbe essere la hit dei Negrita tipica del “Fine estate”. Meno ritmata e allegra di “Gioia Infinita”, poichè più tesa alla stagione autunnale e adulta della vita. Un pezzo che potrebbe essere nelle vostre cuffie al ritorno dalle vacanze, sull’aereo di ritorno dalle vostre mete.

Voglio Stare Bene
La vita di coppia divisa in tre parti: io, tu, noi. C’è tutto questo nella canzone di Pau e della sua band. Provare a stare bene appunto, anche se tutto scorre non perfettamente. Interrogandosi su se stessi e su ciò che si può fare per il partner.

La Rivoluzione è Avere 20 anni
Uno spaccato sulla vita di oggi: molto – fin troppo – connessa al mondo di internet e non solo, visti i riferimenti anche alla politica dei poteri troppo forti, con la speranza che si vada “verso un giorno migliore”; come viene ripetutamente cantato nel brano.

Milano Stanotte
Il titolo lascia intuire dell’affresco “by night” sul capoluogo milanese, ma non è tutto qui: i Negrita infatti descrivono l’aspetto più complicato del vivere nella metropoli lombarda.

Ho Scelto Te
Punto di vista critico e grandangolare sulla società odierna. Un invito ad aprirsi sia al livello relazionale sia mentale in un mondo che spesso può divorarti con orizzonti agli antipodi, quali nella canzone sono Gesù Cristo e Giuda.

Adios Paranoia
La traccia, che ha anticipato l’uscita dell’album, esplicita il sentimento del gruppo toscano di levarsi di dosso le paranoie che negli ultimi tempi erano attanaglianti; con un viaggio “liberatorio” in direzione Messico.

Talkin’ To You
Lo zampino del rapper Ensi impreziosisce al meglio un lavoro musicalmente gagliardo e con un testo nuovamente attento a quello che la società propone nella sua versione più attuale.

Aspettando L’Alba
Nell’ultima canzone dell’album, scritta da Drigo, si parla delle elaborazioni dei lutti a seguito della perdita di persone care. L’alba è la ricerca di una svolta, di qualcosa di nuovo.

VOTO: 6,5

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.