FALL OUT BOY: la recensione di “MANIA” (2018)

NOME

Fall Out Boy

GENERE

Pop/Rock/Punk

ESORDIO

Take This To Your Grave (2003)

ULTIMO ALBUM

MANIA (2018)

COPERTINA

fall-out-boy-mania-copertina-album-end-of-a-century-foto.jpg

ELENCO CANZONI

Young and Menace
Champion
Stay Frosty Royal Milk Tea
Hold Me Tight Or Don’t
The Last Of The Real Ones
Wilson (Expensive Mistakes)
Church
Heaven’s Gate
Sunshine Riptide
Bishops Knife Trick

VIDEO/SINGOLI DALL’ALBUM


PUNTO DI VISTA

Dopo una pausa di 3 anni tornano i Fall Out Boy.

Il seguito dell’acclamato American Beauty/American Psycho (disco d’oro in Canada e Regno Unito e disco di platino negli Stati Uniti), che vedeva le partecipazioni di Steve Aoki e Lupe Fiasco, è finalmente arrivato. MANIA, già dal titolo, è un lavoro che ha la pretesa di far impazzire i fan della band americana e i fruitori di musica in generale.

MANIA si compone di 10 tracce ingorde, che hanno fame di essere ascoltate da tutti e più volte, un unico filo conduttore musicale guida il disco, nemmeno fosse un’opera teatrale. In Hold Me Tight Or Don’t rimane lo stile scanzonato e divertente di vecchi brani come I Don’t Care (da Folie à Deux del 2008) ma già in The Last Of The Real Ones i Fall Out Boy rimettono le mani in pasta nel rock. Patrick Stump colpisce sempre nel segno con le sue inflessioni vocali r&b come in Wilson (Expensive Mistakes) e nell’ultimo singolo Church, e l’ingresso in pianta stabile del synth aggiunge una quadratura sonora che è sempre mancata alla band dell’Illinois.

Parliamo chiaro e tondo, i Fall Out Boy potevano essere morti e sepolti molti anni fa durante il semi-scioglimento che avvenne nel 2009 e nessuno ne avrebbe sentito la mancanza. Alla fine del 2012 Patrick Stump e Pete Wentz (basso e voce) hanno deciso di rimboccarsi le mani e cambiare l’immagine emo della band, visto l’avvicinarsi alla mezza età. Così la fenice è risorta, prima con Save Rock and Roll, che li ha riportati al top delle chart statunitensi, e poi con il sopra citato American beauty/American Psycho, doppia faccia di una band in cerca di nuova identità.

MANIA ha avuto il difficile compito di stabilizzare la recente vita artistica dei Fall Out Boy, riuscendo appieno nel suo intento. Dopo 3 anni e una promozione ragionata (il primo singolo e video Young & Menace è uscito nell’aprile 2017), il quartetto statunitense trova una nuova carta d’identità sulla quale fotografare quattro visi e non più la doppia faccia di Stump/Wentz.

L’amore è più bello se si fa in 4.

VOTO: 8

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.