Lucca Summer Festival 2017, tutti i dati: 13 milioni di indotto solo dai Rolling Stones

the-rolling-stones-mick-jagger-lucca-foto

Nella giornata della giornata di martedì 24 ottobre 2017 sono stati presentati i dati della ricerca commissionata da Toscana Promozione Turistica e condotta dall’Università di Pisa con lo scopo di profilare il pubblico che ha preso parte all’edizione 2017 del Lucca Summer Festival e al concerto dei Rolling Stones del 23 settembre 2017 e calcolare il relativo indotto e ricaduta sul territorio.

Hanno partecipato all’evento Alessandro Tambellini (Sindaco di Lucca), Mimmo D’Alessandro (Presidente Lucca Summer Festival), Alberto Peruzzini (Direttore di Toscana Promozione Turistica), Nicola Salvati, Mauro Sodini (Docenti Università di Pisa e titolari dell’indagine), Alan Friedman (Economista e Presidente onorario Lucca Summer Festival) e Luigi Ficacci (Sovrintendente alle Belle Arti delle province di Lucca e Massa Carrara).

I performer dell’edizione 2017 del Lucca Summer Festival sono stati: Green Day+Rancid, Imagine Dragons, Lauryn Hill, Ennio Morricone, LP+Rag’N’Bone Man, Erykah Badu e Mary J. Blige, J-Ax e Fedez, Robbie Williams, Erasure, Il Volo, Macklemore&Ryan Lewis, Kasabian, Panariello-Conti-Pieraccioni e The Rolling Stones.

La ricerca sul festival organizzato dai promoter D’Alessandro e Galli è stata condotta dai professori Salvatori e Sodini dell’Università di Pisa e parla di un indotto per la sola città di Lucca di 11 milioni di euro mentre l’intera rassegna ha fatto guadagnare alla Regione Toscana 16 milioni e 700mila euro. A spendere di più sono stati gli italiani con circa 16 milioni di euro nelle casse di Toscana e Lucca.

lucca-summer-festival-2017-programma-foto.png

Per quanto riguarda le fasce di età, gli indotti per la sola città di Lucca sono stati così distribuiti:

  • 18 – 25 anni – 2 milioni e 200mila euro
  • 26 – 39 anni – 3 milioni e 300mila euro
  • 40 – 59 anni – 5 milioni e 300mila euro
  • + 60 anni – 400mila euro

La fascia più grande è quella tra i 40 e i 59 anni, il merito è soprattutto dei Rolling Stones, testa di serie dell’edizione 2017 del Lucca Summer Festival con più di 60mila spettatori.

Per quanto riguarda la ricaduta turistica, il 29% degli intervistati è presente a Lucca per la prima volta mentre il 47% aveva già visitato la città in precedenza. Il dato importante è la scelta della tipologia di alloggio, più del 50% delle persone ha scelto una soluzione economica (affittacamere, B&B, ostello).

Il 63% degli spettatori è alla sua prima edizione del Lucca Summer Festival esprimendo 8 come voto medio per alcuni oggetti di valutazione come organizzazione, programma, gestione di servizi e biglietti, location e qualità.

Il canale di comunicazione prescelto dagli spettatori è come sempre il web, Facebook ha la fetta più grande (19%) seguito dalla pubblicità via internet (15%). Per la parte offline, le informative da parte di amici e parenti e quindi il passaparola copre una fetta gigante, quasi il 17% del totale.

the-rolling-stones-keith-richards-lucca-foto

THE ROLLING STONES – 23 SETTEMBRE 2017 – LUCCA

La ricerca dell’Università di Pisa entra nella sua parte più interessante con i dati del solo concerto dei Rolling Stones del 23 settembre presso le Mura Storiche di Lucca per l’unica data italiana del No Filter Tour.

I dati dell’indotto sono mostruosi se pensiamo che si riferiscono ad un unico evento: 11 milioni e 400mila euro guadagnati dalla città di Lucca e 13 milioni dalla Regione Toscana.

Per quanto riguarda le fasce di età, gli indotti della sola città di Lucca per il concerto dei Rolling Stones sono stati così distribuiti:

  • 18 – 25 anni – 1 milione e 400mila euro
  • 26 – 39 anni – 3 milioni e 700mila euro
  • 40 – 59 anni – 5 milioni e 100mila euro
  • + 60 anni – 1 milione di euro

the-rolling-stones-ronnie-wood-lucca-foto

Anche in questo caso la maggior parte delle persone presenti il 23 settembre (43%) ha scelto soluzioni low cost come affittacamere, B&B, ostelli.
L’80% dei biglietti sono stati acquistati sul canale Ticketone mentre il 10% del pubblico ammette di aver comprato un biglietto sui siti di secondary ticketing per non rischiare di perdere l’evento dell’anno.

Il canale di informazione principale è sempre la pubblicità via internet con il 35% degli spettatori che è stato avvisato attraverso i mezzi online.

Alla domanda “Quale artista gradirebbe vedere in questa location?“, il pubblico intervistato risponde Bruce Springsteen al primo posto, seguito da U2 e Foo Fighters.

Staremo a vedere cosa succederà nell’edizione 2018…

the-rolling-stones-charlie-watts-lucca-foto.jpg

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.