SEAWAY: la recensione di Vacation (2017)

NOME

Seaway

GENERE

Emo/Pop-Punk

ESORDIO

Hooser (2013)

ULTIMO ALBUM

Vacation(2017)

COPERTINA

seaway_vacation_album_cover_foto.

 

ELENCO CANZONI

Apartment
Neurotic
London
Lula On The Beach
Something Wonderful
Curse Me Out
Day Player
Misery In You
Scatter My Ashes Along The Coast Or Don’t
Car Seat Magazine
40 Over
When I Hang Up

VIDEO/SINGOLI DALL’ALBUM

 


LA MIGLIORE

 
LA PEGGIORE


PUNTO DI VISTA

Vacation arriva a due anni da Colour Blind, secondo album dei Seaway, emo-rock band di Oakville, Canada.

Il titolo descrive già l’intera opera, è una vera e propria vacanza che la band nordamericana effettua con amici di vecchia data e animali al seguito (come nel video di Lula On The Beach).

Apartment ha il sapore forte dei Blink 182 mentre Something Wonderful rispetta più i canoni di una tipica pop-punk song anni ’00. Curse Me Out è un incrocio gustoso di chitarre, un milkshake di riff e voci ben miscelato e proposto. L’incrocio di voci continua in Scatter My Ashes Along The Coast Or Don’t ma è in Car Seat Magazine che i ragazzi dell’Ontario tirano fuori le palle con un pezzo diretto che arriva subito alle orecchie anche del più esperto (“I’m the nice guy, in bad habits”). 40 Over è forse l’unica punk-ballad di Vacation che tira fuori un ritornello grezzo e uscito di getto.
Con When I Hang Up i Seaway riattaccano il telefono e voltano le spalle al passato.

A volte l’evoluzione arriva quando è il momento. E per i Seaway quel momento è ora.

VOTO: 7,5

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.