PHOENIX: Roma andata e ritorno in 70 minuti

C’era molta attesa per questa unica data italiana dei Phoenix, il caldo record e la voglia di mare non hanno fermato di certo i fan della band francese.
Thomas e soci hanno regalato un set divertente e ricco dei grandi successi della band ai 3000 presenti da ogni parte d’Italia.


I Phoenix hanno da poco pubblicato Ti Amo, sesto album in studio, dedicato all’Italia e in particolare sancisce l’amore verso Roma. Canzoni come Tuttifrutti, Fior Di Latte e Via Veneto contengono sì luoghi comuni e stereotipi dello stivale ma fa sempre piacere (ri)conoscere la propria terra dagli occhi di uno straniero.

I Phoenix salgono sul palco del Postepay Rock in Roma alle 22 spaccate, dopo l’apertura degli italiani Yombe, che hanno da poco pubblicato il singolo e video d’esordio Tonight.

Si capisce subito che sarà una serata da ricordare, in positivo e in negativo.
La band francese intassella uno dietro l’altro le hit Ti Amo, Lasso, Entertainment e Lisztomania. E questa è la nota positiva: un set di veri e propri “singoloni”, suonati uno dopo l’altro (troppo) velocemente.

L’acustica scadente (colpa dei precedenti concerti di Red Hot Chili Peppers e Kasabian) e la durata da serie televisiva (70 minuti) hanno lasciato nei presenti un amaro ricordo di una serata che sarebbe dovuta essere memorabile. E per certi versi lo è stata.

Phoenix - live @ Rock in Roma6


Tuttavia lo show dei Phoenix è stato impeccabile: la gioia e la vitalità dei sei di Versailles hanno contagiato i presenti che non hanno mai smesso di sovrastare la voce di Thomas Mars.

Il crowd surfing del frontman sul pubblico è stata la ciliegina sulla torta che ha chiuso uno show bellissimo ma gestito malissimo.

Ci auguriamo che questo sia un invito per i Phoenix a tornare presto, non tra altri 7 anni.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.