Pavement di nuovo insieme nel 2019 per i 30 anni della band

pavement_reunion_2019_foto

I Pavement potrebbero riunirsi di nuovo nel 2019, a dare la notizia ai media è il chitarrista Scott Kannberg che con i suoi Spiral Stairs si è esibito ieri 27 settembre al Freakout Club di Bologna.

Il chitarrista statunitense ha dichiarato:

 “Non c’è ancora niente di concreto, ma si è parlato con gli altri di fare un tour per il trentesimo anniversario della band, nel 2019”.
Rimanete sintonizzati!”

I Pavement si formano a Stockton, California, nel 1989 dall’incontro tra Stephen Malkmus e Scott Kennberg e diventano fin da subito uno dei gruppi più influenti della scena indipendente mondiale. Dopo tre EP, la band pubblica nel 1992 Slanted And Enchanted, definito da Rolling Stone come uno degli album più influenti dell’alternative rock. Dopo l’avvicinamento al mainstream e al pop due anni più tardi con Crooked Rain, Crooked Rain, i Pavement diventano sperimentali e pubblicano nel 1995 Wowee Zowee, il cui titolo è un omaggio all’eccentrico ex batterista Gary Young. Nel giugno del 1999 la band pubblica Terror Twilight, prodotto da Nigel Godrich (Radiohead, Beck) e sei mesi dopo i Pavement si sciolgono. Dieci anni dopo, nel 2009, la band si riunisce per un tour mondiale che tocca anche l’Italia (Roma e Bologna) e pubblica la doppia raccolta Quarantine The Past: The Best Of Pavement. Poi ognuno per la sua strada.

Nel 2019 i Pavement si potrebbero riunire per celebrare il trentennale di una delle band culto della musica indie e lo-fi mondiale.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.