Pordenone Blues & Co. Festival verso la 23esima edizione: candidato agli European Festival Awards 2022

Pordenone Blues - Foto di Gino Nardo
Pordenone Blues – Foto di Gino Nardo

Alla vigilia dei preparativi per la 32esima edizione, il Pordenone Blues & Co. Festival colleziona record anche sui social, impazza sul web e annuncia i dati positivi evidenziati da una recente sentiment analysis. Il festival ha ottenuto molteplici consensi sui profili ufficiali della rassegna -grazie ai contenuti streaming che raccontano il suo valore artistico ed è candidato agli European Festival Awards 2022.

A testimonianza di ciò parlano gli insights, che forniscono informazioni sulla performance del boutique festival prima, durante e dopo i giorni di musica live: il Pordenone Blues & Co. Festival è stato seguito da 1.680.000 persone, di cui 1.320.000 su Facebook e 360.000 su Instagram; ha raggiunto +5.000.000 impressions totali e 224.000 interazioni. Le immagini video, che delineano lo storytelling della manifestazione, hanno ottenuto 115.000 visualizzazioni, per un totale di 42.000 minuti visti. Il canale social che ha generato maggiore engagement è Facebook, dove gli utenti hanno commentato quanto accaduto durante i giorni del festival a Pordenone.

Leggi anche: Bruce Springsteen: special guest e orari dei concerti di Ferrara, Roma e Monza

Pordenone Blues candidato agli European Festival Awards 2022

A settembre 2022 è stato ospite, per la seconda volta, all’International Festival Forum (IFF), tra gli eventi più importanti nel business dei festival internazionali. L’IFF vede riunirsi i principali acquirenti e venditori del settore musicale, che partecipano a una schedule fitta di incontri. Inoltre è candidato agli European Festival Awards 2022 e proprio in questi giorni arriva una notizia: il Pordenone Blues & Co. Festival sarà ospite al “The International Live Music Conference (ILMC)” di Londra.

La formula vincente del Pordenone Blues & Co. Festival è quella di ottenere sempre, di anno in anno, grandi consensi dal pubblico, dagli appassionati di musica, dagli esperti di settore, addetti ai lavori, posizionandosi come uno tra i migliori boutique festival in Europa, con il suo cartellone originale e  multigenere, che abbraccia non solo blues, ma anche il rock, il funky, il reggae, etc. Attestati di merito per un traguardo importante, che Andrea Mizzau, direttore artistico del Pordenone Blues & Co. Festival, commenta così: “In questi anni abbiamo investito molto per creare un festival che si distinguesse dagli altri, che abbracciasse e valorizzasse il territorio in tutte le sue sfaccettature, che rendesse protagonisti e orgogliosi anche gli abitanti del luogo che lo ospitano;  un festival che oltre alla musica facesse sentire coccolati i suoi partecipanti, facendoli innamorare del nostro territorio per invogliarli a tornare. Questa formula piace e ne sono testimonianza le numerosissime comunicazioni di ringraziamento che ci pervengono e i meravigliosi commenti sulle nostre pagine social da parte di  chi è venuto a trovarci”.

Primo Evento a Pordenone

Il Pordenone Blues & Co. Festival è cresciuto in maniera esponenziale dal 2010: secondo un’indagine condotta dalla Confcommercio di Pordenone, è divenuto il 1° evento musicale e il 3° evento della città come incidenza sui ricavi delle imprese del terziario della Provincia di Pordenone. È diventato un evento unico nella scena musicale blues europea e dal 2010 è incluso nell’European Blues Union, l’associazione che racchiude i più importanti festival blues europei.

Consensi dall’estero e grande affluenza: Pordenone ha registrato più di 40.000 presenze (da tutta Italia, Spagna, Francia, Austria, Slovenia, Croazia, Germania, Olanda, Norvegia, Canada, USA) nella settimana dal 19 al 23 luglio, per un incremento dell’indotto turistico e sold out delle strutture alberghiere. Un pubblico variegato di appassionati di musica blues, provenienti da ogni parte del mondo e accorsi a Pordenone per vivere i live del festival.

Si sono esibiti oltre 100 artisti in 5 giorni di spettacoli dal vivo, al Parco San Valentino e per il centro della città: 33 concerti, più di 50 ore di musica. Un successo, quello del Pordenone Blues & Co. Festival, raggiunto anche grazie all’importante lavoro di squadra, in sinergia, in condivisione: hanno lavorato, per la realizzazione della rassegna, oltre 250 persone del territorio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.