Site icon End Of a Century

Canzoni, le migliori uscite della settimana (11 novembre)

Dal ritorno di Rihanna nella colonna sonora di “Black Panther 2” alle “Notti Blu” di Alessandra Amoroso, e poi le nuove canzoni di Jovanotti, Nek, Stormzy, Pablo Suzuki, The Blaze, Cosmo fino al primo singolo collaborativo di LDA e Albe.

Ecco le migliori canzoni uscite questa settimana!

Rihanna – “Born Again”

Tra le canzoni imperdibili della settimana e grande ritorno c’è “Born Again”, nuovo singolo di Rihanna contenuto nel film Marvel “Black Panther 2 – Wakanda Forever” che segue “Lift Me Up”. La canzone, scritta da James Fauntleroy, Terious Nash, la stessa Rihanna, Busiwa Ggulu e Ludwig Göransson, è prodotta da Göransson e The-Dream.

Stormzy – “Firebabe”

“Firebabe” è il nuovo brano del rapper inglese Stormzy. Prodotto da George Moore, “Firebabe” presenta la voce di Sampha , Jacob Collier e Debbie. “Firebabe” è tra le canzoni che anticipano “This Is What I Mean”, nuovo disco in arrivo il 25 novembre, dopo il singolo “Hide & Seek”.

dEUS – “Must Have Been New”

“Must Have Been New” è il primo assaggio di nuova musica dei dEUS in oltre 10 anni e anticipa l’ottavo album in studio “How To Replace It” in uscita il 17 febbraio 2023: unica data in Italia a marzo.

The Blaze – “Dreamer”

The Blaze pubblicano il nuovo singolo “Dreamer”, un assaggio delle canzoni che poi andranno a comporre il progetto musicale in uscita nei prossimi mesi. “Dreamer” presenta anche un video musicale diretto dal duo francese e segue la pubblicazione del singolo “Eyes”.

Jovanotti – “Se Lo Senti lo Sai”

“Se Lo Senti Lo Sai” è tra le nuove canzoni di Jovanotti contenute nel nuovo lavoro “Il Disco Del Sole” in uscita il 9 dicembre. L’artista di Cortona però non delude i suoi fan e dal 29 novembre sarà anche in libreria con “La Luce Nei Tuoi Occhi”, libro fotografico dedicato al Jova Beach Party 2022 (acquistabile qui).

Alessandra Amoroso – “Notti Blu”

In attesa di incontrare il suo pubblico nei palasport di tutta Italia dal 29 novembre con il “Tutto Accade Tour”, Alessandra Amoroso pubblica il nuovo singolo “Notti Blu”, scritto da Davide Petrella e prodotto da Zef.

Cosmo – “La Verità”

“La Verità” è l’istantanea che Cosmo lascia in ricordo delle feste dell’amore e nasce da un ritornello improvvisato dal vivo durante tutte le date del tour, un mantra che ha dato vita a una delle canzoni che il pubblico ha imparato a cantare ancora prima che esistesse: “la verità è che stiamo bene / e che ci piace stare insieme / così”. Un inno essenziale che migliaia di persone hanno urlato ai suoi live seguendo il suo eco per un importante messaggio di aggregazione.

Nek – “La Teoria Del Caos”

Tra le canzoni della settimana segnaliamo il ritorno di Nek con “La Teoria Del Caos” contenuto nella raccolta “50|30” in uscita il 2 dicembre e che lo vedrà protagonista nei teatri. “La teoria del caos è un modello matematico che ci ricorda un dato essenziale: il mondo non segue un modello preciso e prevedibile. Lo si voglia o no nella nostra vita alberga anche il caos, questo piccolo spazio lasciato al caso, dove occorre essere preparati a cambiare i piani in qualsiasi momento. Nella scienza, nella vita, in amore”.

LDA e Albe – “Cado”

LDA e Albe – Foto di Antonio Agostinelli

“Cado” è il primo singolo collaborativo tra LDA e Albe, una canzone d’amore dedicata a una persona speciale con cui condividere una notte magica sotto un cielo pieno di stelle. “Una storia d’amore tra due persone che non vogliono lasciarsi, nonostante a volte le relazioni sono difficili da affrontare” dichiara LDA mentre Albe racconta: “Gli accordi e il testo sono usciti da soli e quello che racconta credo sia un flusso di esperienze passate che in quel momento ci hanno permesso di esternare tutto quello che avevamo dentro.”

 C+C=Maxigross – “Ooh, and it makes me wonder”

Tra le nuove canzoni della settimana segnaliamo anche il ritorno dei C+C=Maxigross con “Ooh, and it makes me wonder”, primo estratto dal disco in uscita nel 2023. “Una lettera per chi parte, chi resta e chi arriva. Gli ultimi due anni ci hanno donato la perdita, forse il dono più difficile da accettare, ma anche l’unico che può farti apprezzare ciò che hai veramente. Il mistero della Morte che diventa Vita in un eterno ciclo continua a meravigliarci, quando inseguiamo con gli occhi la scia di una stella che scompare nel buio della notte, quando il nostro volto si riflette negli occhi di un bambino appena nato. Questa canzone è l’ennesimo capitolo di un libro il cui finale non è ancora stato scritto. Siamo figli dello stupore, e sempre stupore ricercheremo. Ooh, and it makes me wonder”

Close Listen – “Lingue” feat. Lil Jolie

“Lingue” è il nuovo singolo di Close Listen feat. Lil Jolie. Nel brano Close approccia un nuovo suono, in cui echeggiano le influenze della musica techno e una forte attitudine alle melodie e rimanda all’immaginario sonoro e visivo di Gesaffelstein, musicista e compositore di fama internazionale. “Con Angela abbiamo lavorato tantissimo insieme e abbiamo ancora una volta unito i nostri mondi. In Lingue Ci sono stati diversi campionamenti e riferimenti anche dal mondo di Battiato (che emergono nel testo e in generale dal carattere visionario del brano).”

Arssalendo – “Quaderno”

“Quaderno” è il nuovo singolo di Arssalendo. Dopo la pubblicazione del nuovo, secondo album “Tutti ammassati senza affetto” e un tour estivo, l’artista e producer romano d’adozione è tornato con un
brano inedito, cupo e luminoso allo stesso tempo. La canzone è una sorta di presa di coscienza da parte di Arssalendo sul periodo appena trascorso dalla pubblicazione del disco e dalle ultime date del tour,
passando attraverso live show, interviste, soundcheck, tour life, critiche e apprezzamenti, e tutto ciò
che concerne un nuovo percorso per un artista.

Pablo Suzuki – “Knockin’ On Heaven’s Door 2” feat. Emmanuelle

Solo nel mese di ottobre l’artista ci ha regalato due nuove canzoni, ora “Knockin’ On Heaven’s Door 2” è il nuovo tassello della carriera di Pablo Suzuki スズキ feat. Emmanuelle. “Qualche mese fa, mio cugino, Patrick Suzuki, mi ha invitato a casa sua per ascoltare i vinili di suo padre. Mio zio Ricky, padre di Patrick ha una sindrome da collezione. Il fatto assai curioso è che oltre al fatto di possedere innumerevoli vinili, Zio Ricky ne ha una copia di ognuno. ‘I doppioni’ son classificati con la nomenclatura “2” dopo il titolo, esempio: ‘Plastic Ono Band 2’ e così via. Patrick quel giorno, mi ha poi detto che Zio Ricky lamenta di non avere un solo doppione. Si tratta di ‘Knockin’ On Heaven’s Door’ di Bob Dylan. Così il giorno seguente ho deciso di fare ‘Knockin’ On Heaven’s Door 2’.

Sidea – “Follia”

Tra le canzoni più interessanti della settimana troviamo “Follia”, il nuovo singolo della talentuosa cantautrice Sidea: il brano è presente nell’ottava puntata della serie tv “The Kardashians 2”. “Follia” è un pezzo caratterizzato da sonorità pop che strizzano l’occhio all’elettronica e racconta la storia di due persone che vivono una vita un po’ sopra le righe, quasi come fossero eterni bambini osservati e un po’ invidiati da tutti.

Exagora – “Hara”

“Hara” è il secondo singolo estratto da “Exagora“, EP di esordio dell’omonimo collettivo formato dai rapper Giummo Lakari, Paul Pears, Gioia, Yassa, Frvnky e Uelboo. Il progetto (dal greco “redenzione”) nasce dall’iniziativa di Matteo, Yassa e Bongi, tre ragazzi che, oltre alla passione per il rap, condividono un trascorso personale difficile. Nel 2020, a Milano, i tre fondano ufficialmente un’etichetta indipendente, Attitude Recordz, la cui prima sede è nel quartiere San Siro, dove c’è lo studio di Yassa, che ospita molti ragazzi di zona che vogliono puntare sul proprio talento musicale. Successivamente Attitude Recordz grazie a un bando di concorso ottiene i fondi economici necessari per prendere uno spazio più professionale in zona Corvetto, dove attualmente ha la sede: intende agevolare il percorso artistico di giovani di talento che provengono da situazioni disagiate.

Jacopo Planet – “Come and go” feat. Mokina

“Come and go” è il nuovo singolo di Jacopo Planet in collaborazione con l’artista italo-canadese Mokina. Con un sound soffuso e avvolgente, dove atmosfere pop sognanti si amalgamano a flussi elettronici, i due artisti affrontano con grande delicatezza il processo di elaborazione di un addio, raccontando la nostalgia e i rimorsi che si provano in questi momenti così difficili.

AMarti – “Pietra”

“Pietra” è il nuovo singolo dell’artista emiliana AMarti, dalle influenze indie-folk, etereo e fuori dal tempo. “Quando ho iniziato a scrivere Pietra credevo di liberarmi di un’illusione d’amore. La musica è arrivata, invece, a scovare un cassetto più nascosto, dove ho trovato l’infelicità di mia madre, nutrita dalle stesse illusioni ed effimera come la sabbia. Avrei voluto richiuderlo subito, ed invece sono rimasta lì, in silenzio, nel nostro dolore. L’ho ringraziato. Senza, non avrei mai potuto scegliere la mia felicità, sentirmi più solida, come la pietra”.

Endless Harmony – “In The Meantime”

A distanza di 7 anni da “Hyperspace”, tornano gli Endless Harmony con il secondo lavoro intitolato “Emerge” in uscita il 13 gennaio 2023. Il primo singolo estratto è “In the Meantime”. Un brano rock struggente e sognante nelle strofe ma anche fortemente rock nei ritornelli. “Rappresenta i sentimenti che si provano in un percorso di disintossicazione da situazioni, luoghi o persone che non ci appartengono più. Turbamento, distacco, crescita personale sono tutte emozioni che crescono con la melodia principale per esplodere nel finale del pezzo”.

Lontano Da Qui – “Senza Fare Rumore”

“Senza Fare Rumore” è il nuovo singolo della band romana Lontano Da Qui. Un brano in cui protagonista è l’amore, con veemenza e passione che si rispecchia in un sound indie-folk di forte impatto pop. Il brano è stato “scritto tutto d’un fiato voce e chitarra. È arrivato ad inaugurare il nuovo disco con passione e voglia di sperimentare. La musica è caratterizzata da un tappeto elettronico che colora i suoni le radici acustiche su cui si fonda la nostra musica. Rappresenta l’amore passionale che travolge e poi appassisce, che ci fa specchiare negli occhi dell’altro, senza filtri, con i difetti, con le debolezze. Senza Fare Rumore è la vita che esplode ed implode, un urlo silenzioso, un fuoco arrabbiato, un attimo di felicità”.

fefe – “I Giovani D’Oggi”

“I Giovani D’Oggi” è il nuovo singolo di fefe, che si è confermato “Miglior Composizione” al 18esimo Premio Bianca d’Aponte. “Spero che questa canzone non venga interpretata come l’espressione di una rabbia esagerata, la mia intenzione infatti è quella di sdrammatizzare. Mi chiedo spesso per quale ragione ci siano sempre tanti contrasti tra generazioni diverse… In fondo siamo tutti semplicemente esseri umani!
La leggenda narra che si stava meglio una volta, e di anni in anni questa teoria si rinnova uguale. Ho sempre pensato che fosse un luogo comune a cui ci si aggrappa senza un motivo. Secondo me staremmo tutti meglio se non ci giudicassimo a vicenda. Ho percepito come pesante il pregiudizio verso qualsiasi “nuova generazione”. Insomma quello che volevo dire è che non siamo poi così male!”.

Taxi B – “SOS”

Tra le canzoni della settimana segnaliamo anche “SOS”, il nuovo brano di Taxi B (pseudonimo di Michele Ballabene, classe 1998, e membro del collettivo FSK Satellite) co-prodotto da Danien e Greg Willen. Tre le clip che hanno anticipato il brano durante la settimana sui social, Taxi B diventa attore poliedrico e autoironico, rivestendo diversi ruoli con una sorpresa finale.

Costì – “Mi Piace Stare Male”

“Mi piace stare male” è il nuovo singolo dell’artista fiorentino Costì, nome d’arte di Cosimo Ravenni, musicista polistrumentista, bassista degli Street Clerks. Un titolo provocatorio, ironico, cinico, spiazzante, e un sound sexy, ipnotico: l’artista racconta della noia di una vita standard, che lo porta ad avere una voglia irrefrenabile di esagerare seguendo ogni suo istinto primordiale e sprofondando di conseguenza in una sorta masochismo, di cui si compiace.  

Piove – “Sabba”

“Sabba” è il nuovo singolo di Piove, artista avant-pop metaversale, fluida e ibrida che mischia futuro, anime, digital art 3D, elettronica e hip hop. Un brano che celebra la notte intesa come “Sabato sera”, quindi il rito dell’incontro, della danza, quella sub-culture che nasce solo dallo scambio, dalla condivisione fisica. Il ballo come un rito magico, il battito cardiaco a scandire la serata come un beat. “Non ho mai considerato quanto fosse bello stare insieme alle persone, finché non ho vissuto un isolamento forzato. Una delle prime cose che ho fatto una volta fuori è stata andare in un club. La seconda è aver passato una giornata in studio con Carmine Iuvone (Motta, Salmo, Coez). Sono venute fuori una serie di registrazioni di violoncello sopra un beat che avevo scritto. L’idea era quella che gli archi nel ritornello dessero la sensazione del cigolio di una porta, che si spalancasse sulla vita notturna, la vera protagonista di questo brano. Una volta a casa ho rieditato il violoncello in modi diversi, ricampionandolo, ad esempio da un frammento melodico è venuto fuori il riff principale del brano. Anche okgiorgio (Iside) ci ha messo le mani per il tocco finale”.

Michelangelo Vood – “Sotto Il Diluvio (Nessuno Tranne Te)”

“Sotto il diluvio (nessuno tranne te)” è il nuovo brano di Michelangelo Vood, cantautore lucano dalla penna nostalgica e raffinata. Si tratta di una canzone che si apre con delle atmosfere scure e piovose che riflettono il senso di incertezza e precarietà vissuto dall’artista in un periodo difficile come quello degli ultimi anni, segnati da una nuova guerra e gli strascichi della pandemia. “Le parole di questa canzone sono uscite di getto, perché era proprio così che mi sentivo, come se stessi facendo bungee jumping dalla cima di una montagna con sotto i coccodrilli pronti a mordere.”

Tonno – “Non Lasciarmi Andare”

La band toscana Tonno pubblica il nuovo singolo “Non Lasciarmi Andare” che sarà contenuto nel disco “Miracolosamente Illesi” in uscita il 18 novembre in digitale. “Non lasciarmi andare” è un mantra ancestrale per esorcizzare la paura di essere abbandonati: “Da quando esiste, l’essere umano vuole due cose: volare nel blu dipinto di blu e non essere abbandonato. Questa canzone parla della seconda cosa, sulla prima c’è già una canzone super famosa. La canzone è un po’ fatta all’incontrario: le strofe sono dei ritornelli, quasi dei mantra, e i ritornelli danno piccoli elementi di racconto, vite che cambiano, circostanze che si complicano. Il finale è il semplice ammettere a se stessi di non stare bene da tanto tempo, la jam session finale (improvvisata completamente in studio) serve a liberarsi di questo peso in un groviglio di noise. Il “lieto fine” questa canzone lo trova nella strumentale”.

Esteban – “Meda”

Chiudiamo le nostre migliori canzoni della settimana con “Meda”, nuovo brano di Esteban, ragazzo classe 2000 segnato da un melting pop di influenze: origini cilene, cultura indiana di derivazione materna, nato a Palermo e trasferitosi a Milano dove attualmente trascorre la sue giornate tra l’Accademia delle Belle Arti di Brera e l’insegnamento dello yoga e del calcio ai ragazzi più giovani. “È un racconto di uno stato d’animo interiore legato alla paura dell’abbandono. È una narrazione di come due avvenimenti della vita si sono fusi l’uno con l’altro e che sono ancora molto vivi dentro di me. Due persone che si intrecciano nel mio animo e che sono esattamente quello che comunemente tutti chiamiamo Casa. Meda è la via di dove sono cresciuto, casa nel vero senso della parola, le radici, la sicurezza, la protezione. Dalla pancia della Mamma, alla Stella più luminosa del cielo” 

Exit mobile version