Music Is The Best supporta gli emergenti: iscrizioni fino al 19 novembre

music is the best

Torna la seconda edizione di Music is the Best, piattaforma di scouting lanciata da Panico srl, e co-finanziata dalla Regione Emilia-Romagna, che mira a dare visibilità e a supportare concretamente progetti musicali emergenti. Le iscrizioni al bando sono state aperte ufficialmente ieri lunedì 19 settembre e si chiuderanno il prossimo 19 novembre. Tra le novità di questa edizione spicca sicuramente l’apertura delle iscrizioni oltre i confini regionali. Se il primo Music is the Best, infatti, era finalizzato a scovare realtà musicali emergenti nel territorio emiliano-romagnolo, con il lancio del secondo bando si estende la possibilità di iscriversi a tutti gli artisti e le artiste in Italia. Si tratta di un grande passo per Music is the Best che dopo aver consolidato la sua presenza, e operato, sul territorio locale, è pronto ad allargare i propri orizzonti ad accogliere la scena musicale indipendente ed emergente nella sua totalità nazionale.

Leggi anche: “Music Is The Best”, la compilation con gli inediti dei 9 finalisti del contest

Cos’è Music is the Best

Il progetto si articola in un contest aperto a tutte le band con repertorio originale alle quali vengono offerte attività di formazione e di produzione e, per le due vincitrici di ogni edizione, un percorso di management temporaneo volto alla pubblicazione di album, singoli, EP con l’obiettivo di professionalizzare l’attività musicale nata spontaneamente dal basso. L’obiettivo del progetto è ancora una volta quello di dare voce alla molteplici sfumature del sottobosco musicale del nostro paese, non solo creando relazioni tra musicisti, organizzatori di eventi dal vivo, studi di registrazione e professionisti in generale che operano in Emilia-Romagna e non solo, ma anche impegnandosi a diventare un vero e proprio osservatorio sull’effervescenza e sulla creatività/produttività musicale contemporanea.

Inoltre, grazie alla collaborazione con Kilowatt, Music is the Best vuole esplorare alcuni nodi professionali e di advocacy utili, a nostro avviso, a tarare alcune soluzioni in termini di policy regionali a sostegno dei musicisti. A questo scopo, attraverso un’attività di residenza innovativa che utilizza tecniche provenienti dal mondo della co-progettazione e dell’arte relazionale, Music is the Best sviluppa un percorso di coinvolgimento attivo dei musicisti o delle band selezionate nelle varie tappe del progetto volto all’emersione di una mappatura delle parole chiave, ma anche delle preoccupazioni e delle aspettative della scena musicale, in un particolare momento storico come questo. Attraverso il sito e i suoi canali social media Music is the Best intende realizzare una narrazione costante del processo, dalle selezioni alle produzioni, creando contenuti multimediali come video, podcast che raccontino il maggior numero di band coinvolte, creando di fatto una vetrina on-line per il pubblico e per gli addetti ai lavori.

Le fasi di Music is the Best

Il concorso si svolgerà in cinque fasi: Selezioni online, Qualificazioni dal vivo, Workshop & Formazione, Seminfinali, Finale. Al termine della fase d’iscrizione (fino al 19 novembre) ci sarà una prima fase, che consiste in una selezione online incrociata tra preferenze tra gli artisti e le artiste iscritti, che possono votare ed essere votati sul sito del progetto, e i voti di una giuria interna. Il risultato sarà una prima scrematura di 24 progetti che affronteranno le selezioni dal vivo nel mese di gennaio e febbraio 2023, in vari locali dell’Emilia-Romagna, più Roma e Milano (le date esatte verranno comunicate in seguito). Dalle selezioni dal vivo emergeranno fino a 8 nomi che saranno protagonisti di un momento di formazione, indicativamente durante il mese di marzo 2023, in collaborazione con alcuni professionisti e professioniste del mondo della musica. Inoltre, a ogni progetto sarà data l’occasione di registrare un brano in alcuni studi di registrazione della Regione. Successivamente le 8 tracce verranno raccolte per creare una compilation digitale che verrà lanciata su etichetta Needn’t nel mese di maggio. Da questa pubblicazione una giuria esterna composta da addetti ai lavori scelti dal team di Music is the Best selezionerà solo 4 progetti che passeranno alla fase finale. Durante la serata finale, che si terrà in un club della città di Bologna a maggio o giugno 2023, i finalisti potranno esibirsi sul palco di fronte al pubblico in sala e a una giuria di professioni, che incoronerà i due vincitori di Music is the Best 2023.

Premi

Ognuno dei vincitori avrà a disposizione un budget di €5000 da investire per la produzione e la promozione di un progetto discografico. Per la gestione del suddetto budget gli artisti saranno affiancati da un team di professionisti del settore che ha già lavorato con artisti quali Iosonouncane, Pop X, Colombre, Maria Antonietta, Julie’s Haircut, etc. Infine i due artisti collaboreranno con Panico Concerti per l’organizzazione di un mini tour in Italia.

La call è attiva sul sito ufficiale sul quale è possibile iscriversi fino al 19 novembre.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.