Site icon End Of a Century

Editors, ritorno in Italia con “EBM”: giovedì al Fabrique di Milano e venerdì all’Unipol Arena di Bologna

Editors

Tutto pronto al ritorno in Italia degli Editors per presentare il nuovo album “EBM”: Tom Smith e compagni si esibiranno giovedì 20 ottobre al Fabrique diMilano e venerdì 21 ottobre alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO). Biglietti da 34,50 € su DICE e Ticketone

“EBM” è stato anticipato lo scorso 20 aprile dall’uscita del primo singolo apripista “Heart Attack”, un grido di battaglia racchiuso in una ballad rock dalla pulsante intensità elettronica e unito da sintetizzatori ispirati agli anni ’80 e batterie trascinanti. Il 7 giugno poi è uscito il secondo assaggio, “Karma Cimb”, un brano che fonde inni da stadio e atmosfere spettrali.

Leggi anche: Bon Iver, a novembre 2022 il concerto al Forum di Milano

Editors: Nuovo Membro per “EBM”

“EBM” è il primo disco dopo l’ingresso ufficiale in formazione di Benjamin John Power aka Blanck Mass, già membro del duo electro-noise Fuck Buttons, dopo una collaborazione di oltre cinque anni che era culminata nella partecipazione come produttore aggiunto sul disco precedente “Violence” e nella pubblicazione di “The Blanck Mass Sessions”, contenente le versioni dei brani realizzate durante le sessioni di registrazione svolte insieme.

Così Benjamin John Power spiega l’essenza del disco: <<Questo nuovo album è molto fisico. EBM è nato dall’idea di creare una connessione con il pubblico e di occupare uno spazio fisico. C’è anche, allo stesso tempo, una fisicità emotiva: un’urgenza e un senso di panico. C’è dell’agitazione. Anche nei suoi momenti più delicati, c’è sempre un fortissimo desiderio di avvicinarsi>>.

Electronic Body Music

Nel disco si conferma la tendenza al cambiamento e alla ricerca sonora a partire dal suo titolo: “EBM” infatti non è solo l’acronimo di Editors e Blanck Mass ma anche un riferimento voluto alla Electronic Body Music, il sound nato negli anni ’80 che ha influenzato il nuovo materiale del gruppo, dove i synth industrial sulla falsariga di band come Nitzer Ebb, Front 242 e D.A.F. martellano pesantemente fra luci stroboscopiche, macchine del fumo e l’odore del cuoio e della pelle.

Inoltre, per la prima volta nella storia ventennale degli Editors, la scrittura dei brani non è partita dal frontman Tom Smith, che ha definito l’innesto di Blanck Mass <<una botta di adrenalina nel nostro processo creativo>>

Exit mobile version