Assomusica, siglato il Protocollo d’Intesa con il Ministro per le Politiche Giovanili

Assomusica – l’Associazione italiana degli Organizzatori e Produttori di Spettacoli di Musica dal Vivo – da sempre impegnata in numerose iniziative volte non soltanto alla valorizzazione della creatività dei giovani artisti, ma anche alla prevenzione e sensibilizzazione, ha promosso e sottoscritto un Protocollo d’Intesa con il Ministro per le Politiche Giovanili, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le politiche antidroga.

Il Protocollo è il frutto di una collaborazione tra il Ministro per le politiche giovanili con delega alle politiche antidroga, On. Fabiana Dadone e il Presidente di Assomusica Vincenzo Spera, firmatari del documento. Il testo integrale del protocollo è disponibile al seguente link: Dipartimento per le politiche antidroga – Siglato il Protocollo d’Intesa con Assomusica.

<<La musica è da sempre protagonista nei processi di innovazione sociale e in questo momento, in cui sono finalmente ricominciate le occasioni di socialità attraverso la partecipazione, anche di tantissimi giovani, ai concerti e agli spettacoli dal vivo, credo sia fondamentale veicolare messaggi sociali importanti per favorire una migliore consapevolezza sui rischi legati alle dipendenze sia rispetto alle sostanze stupefacenti che a quelle di natura comportamentale. Per questa ragione ho fortemente voluto promuovere una collaborazione programmatica tra il Dipartimento per le politiche antidroga e Assomusica per diffondere iniziative di prevenzione e sensibilizzazione rivolgendoci in particolare alle giovani generazioni che, più di altri, costituiscono la categoria più vulnerabile e sulla quale occorre invece investire anche in termini di maggiore coinvolgimento>> – dichiara il Ministro Dadone.

<<La sottoscrizione di questo Protocollo di Intesa segna un importante traguardo nelle attività svolte da Assomusica per le buone prassi nei confronti dei giovani che a milioni prendono parte ai nostri eventi. Questa collaborazione con il Ministro per le Politiche Giovanili ed il Dipartimento ha fatto emergere il valore socio-culturale ed economico del nostro settore; infatti da sempre il nostro lavoro è volto a coltivare emozioni e socialità e soprattutto a facilitare l’incontro tra l’artista e l’audience. Inizia quindi da oggi un’ulteriore sfida finalizzata a sensibilizzare, in particolare, i giovani rispetto ai rischi derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti che sono nocive non solo alla salute ma anche all’anima>> – dichiara Vincenzo Spera.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.