Lo Stato Sociale, dieci anni dopo sono ancora “Turisti Della Democrazia”

Lo Stato Sociale - Foto di Francesca Sara Cauli
Lo Stato Sociale – Foto di Francesca Sara Cauli

Nel decimo anniversario dall’uscita di “Turisti della Democrazia”, Lo Stato Sociale festeggia con una ristampa in edizione limitata e autografata dell’album d’esordio, in doppio vinile colorato, con una serie di novità assolute nella tracklist, impreziosito dalle illustrazioni originali stampate su gatefold in cartone. Info e ordini qui.

Leggi anche: Pearl Jam a Imola: Info Utili, Scaletta, Orari, Biglietti, Mappa, Come Arrivare

La nuova edizione di “Turisti della Democrazia” comprende per la prima volta in vinile tutti i brani dell’EP “Amore ai tempi dell’Ikea”, oltre alle bonus track presenti nell’edizione deluxe del 2013 di “Turisti della Democrazia”. Ulteriori novità si trovano sul lato D, che ospita una selezione di esecuzioni live, tra cui l’iconica versione di “Pop” con Max Collini e lo Gnu Quartet, l’inedito “Olof Palme è morto per noi?” e l’emozionante cover di “Summer On A Solitary Beach” di Franco Battiato, rubata dall’ultimo concerto dell’assurdo tour generato da quel disco. 

Così le canzoni che hanno reso celebre il collettivo bolognese tornano a rivivere, a un decennio di distanza, risultando persino più attuali, a riconferma dell’importanza di un album che si dimostra, ancora una volta, una tessera fondamentale della musica italiana: capace di superare il proprio tempo. Matteo Costa Romagnoli, produttore del disco, fu il primo a credere nei “regaz” e in questo lavoro:

“Turisti della democrazia” rappresenta per me uno dei dischi più importanti del suo tempo, con testi così avanti da imbarazzare tutt’ora, altri capaci di raccontare il presente meglio delle canzoni d’oggi”

Lo Stato Sociale: il Bootleg di “Turisti della Democrazia”

“Turisti della democrazia: Il Bootleg è un documento che mancava. Il risultato di un lavoro titanico di ascolto di ore ed ore di registrazioni live degli 11 brani che compongono la scaletta originale del disco e la scaletta dei due Ep che hanno preceduto il disco d’esordio della band bolognese: “Amore ai tempi dell’Ikea” e “Welfare pop”. Questo bootleg è un qualcosa che rimarrà per sempre a ricordarci cos’è stato quel disco ma soprattutto quel tour. Quindi buon compleanno a “Turisti della democrazia”.
Buoni primi dieci anni.
Grazie a questo disco mi son licenziato da un lavoro a tempo indeterminato come educatore ed ho deciso di seguire questi 5 “matti” a tempo pieno. Seguivo un altro tipo di matti fino al giorno prima. Già. Proprio in questo periodo, dieci anni fa ho iniziato a fare il manager ed il discografico a tempo pieno. Per colpa, o per merito, di questo album, di questo tour e di questa band: Albi, Bebo, Checco, Carota e Lodo. Grazie di avermi cambiato la vita. Dieci anni fa tondi.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.