LAZIOSound, la Festa della Musica martedì 21 giugno al Parco Schuster di Roma con Max Gazzè e Alfa

Max Gazze – Foto di Luisa Carcavale

Martedì 21 giugno al Parco Schuster, in occasione della Festa della Musica, il programma della Regione Lazio di valorizzazione e promozione delle nuove energie musicali, arriva in concerto Max Gazzè con l’opening di Alfa e i neo vincitori dell’ultima edizione di LAZIOSound (consulta il sito ufficiale): il Duo Ciampa PiccottiFederico Buccini & Jemma Label, i PitchesPolemicaEko Orchestra e i biVio.

Leggi anche: SpaghettiLand, il festival a Roma, Santa Severa e Milano: nel cast Vasco Brondi, Chiello, Dargen D’Amico, Ditonellapiaga, Maccio Capatonda

Dalla music valley con Fulminacci, Chiara Civello e Gemello al grande concerto gratuito in occasione della Festa delle Musica fino al campus e al festival vero e proprio previsto al Castello di Santa Severa, LAZIOSound riporta il Lazio al centro della musica nazionale, portando la nuova musica sotto i riflettori e creando sempre nuove occasioni di confronto, divertimento, crescita e socialità.

La Lineup del 21 giugno: Festa della Musica e LAZIOSound

Max Gazzè salirà sul palco del Parco Schuster aperto da Alfa, cantautore del momento, classe 2000, reduce dal successo del Progetto Wanderlust, con all’attivo grandi collaborazioni con Annalisa e Mr Gabriel. L’evento, ad ingresso gratuito, sarà l’occasione per scoprire tutti insieme per la prima volta i vincitori di LAZIOSound 2022: biVio per Songwriting Heroes, Duo Ciampa Piccotti per I Love Mozart, Federico Buccini JEMMA Label per Jazzology, PITCHES per God is A Producer, Polemica per Urban Icon.

Alfa – Foto di Tommaso Bordonaro

“Con questo appuntamento che risponde alla chiamata della Festa della Musica si conferma e rinnova LAZIOSound come programma di valorizzazione delle eccellenze musicali del territorio offrendo spazi, palcoscenici, produzioni e collaborazioni per gli artisti, e occasioni di incontro e scoperta delle proposte musicali della regione per i giovani. Un nuovo appuntamento, dopo le sei date live di selezione, che la regione regala a Roma con una serata di musica e di eccellenze, un segnale di ripartenza per la musica – che con LAZIOSound non si è mai fermata – e per tutti noi”Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio “

I Vincitori di LAZIOSound 2022

biVio

Nasce come duo acustico a Parigi nel 2018 dall’incontro di Martin Sevrin e Natalia Bacalov. Il duo muove i suoi primi passi nella capitale francese e nel 2019 pubblica il primo EP biVio, a cui segue il videoclip del primo singolo Martin Eden. Arrivati a Roma il duo incontra la sezione ritmica composta da Homero Prodan al basso e Jacopo Corbari alla batteria. L’eredità del rock fluttuante incontra la dolcezza melodica del folk dando vita al sound onirico e ballabile della neonata band. biVio è un’armonia di elementi del tutto originale in continua evoluzione.

Duo Ciampa Piccotti

Nasce dall’incontro tra Erica Piccotti e Gian Marco Ciampa: il violoncello e la chitarra si fondono per esplorare le molteplici sfaccettature del repertorio nato dall’unione tra la musica popolare e la musica colta.

Federico Buccini insieme alla Jemma Label

Hanno formato un collettivo di musicisti provenienti da tutta Italia e da estrazioni artistiche diverse. Si è originato da una jam session settimanale in un piccolo locale di Roma che ha permesso ai musicisti di conoscersi e suonare insieme. L’armonia creatasi in quelle jam ha portato a concepire un progetto che non vuole avere confini né di genere musicale né di inclusione. JEMMA è l’espressione della globalità che tutti noi viviamo sempre più intensamente, una mescolanza di culture e influenze da amare, coltivare e condividere.

Pitches

Sono Sergio Tentella e Davide Savarese, due batteristi che condividono una profonda passione per la musica elettronica, i sintetizzatori e le atmosfere trip pop/dream pop tipiche della musica nord europea. La band si ispira a tutte quelle sfumature che ognuno di noi affronta nella quotidianità e vuole creare una trasposizione viscerale e musicale dei sentimenti più forti che un essere umano possa sperimentare. Ma con elementi essenziali: samples, drum machines e synth.

Polemica

Rapper classe 2006. Vive a Roma, suona il pianoforte e scrive canzoni dalle elementari. A 14 inizia ad appassionarsi al rap, old school, lofi o più vicino al cantautorato. Nel 2022 ha vinto il primo di categoria “Urban Icon” di LAZIOSOUND e il Full Contact Contest promosso dall’etichetta Honiro Label. 

Eko Orchestra

Ensemble di chitarre che conta circa 30 elementi e tutti ragazzi tra i 11 e 23 anni. Nasce nel 2008 dal Festival Internazionale della Chitarra di Castrocielo (FR) con una componente fortemente pedagogica, unendo ragazzi provenienti da circa dodici comuni della Provincia di Frosinone. La Eko Orchestra nel 2011 è riconosciuta dal MIC come GRUPPO DI INTERESSE NAZIONALE. Il lavoro musicale si basa sull’idea della cooperazione, sul senso di responsabilità (e non sulla competizione). La Eko Orchestra affronta repertori di musica antica, musica d’avanguardia, brani originali scritti e pensati appositamente per l’ensemble, fino alla scelta di interpretare il Rock. Tutto “suonato e colorato” però dalle chitarre classiche, contrabbasso, cajon, tamburello a cornice e magari anche “chitarre preparate”. Esplorazione degli strumenti e ricerca di elementi timbrici che vadano a soddisfare l’idea di orchestrazione e di musica di insieme, mirati a poter riprodurre suoni, colpi/suono, effetti, riff, sonorità altre.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.