Site icon End Of a Century

Post Nebbia, epicità e autoanalisi nel nuovo disco “Entropia Padrepio”

Post Nebbia, il nuovo album è "Entropia Padrepio"
Post Nebbia – Foto di Ilaria Ieie

Anticipato da “Cuore semplice” e “Cristallo Metallo”, i Post Nebbia pubblicano il nuovo album “Entropia Padrepio”, il terzo della loro discografia a due anni dal precedente “Canale Paesaggi” del 2020: il lavoro esplora in modo personale e intenso il conflitto tra divino e terreno, tra siderale e umano, tra universale e singolare, tra le atmosfere di Dario Argento e di Evangelion.

In “Entropia Padrepio” la musica psichedelica anni ’60/’70 di Beatles e Black Sabbath incontra l’art rock di Talking Heads e Strokes e il prog dei Goblin portando i Post Nebbia verso un sound ricco di “epicità” che non avevano mai incontrato prima e plasmano un tappeto sonoro che li porta verso lidi inesplorati.

Post Nebbia – Copertina “Entropia Padrepio”

L’album è interamente scritto e arrangiato da Carlo Corbellini, affiancato alla produzione da Fight Pausa. “Entropia Padrepio” affronta tematiche profonde in una sorta di autoanalisi, in cui il cantautore padovano si interroga su se stesso nei dieci brani scritti in piena pandemia.

“Entropia Padrepio” riprende l’immaginario estetico e l’idea della dimensione collettiva e rituale della religione cattolica e ne fa una metafora per esplorare se stessi. Il lavoro alterna argomenti come la morte, il rito, la catarsi, il sacrificio della propria individualità all’infinito, utilizzando la Chiesa come universo narrativo di riferimento per un viaggio introspettivo nella tipica atmosfera occulta e nebbiosa che caratterizza da sempre i Post Nebbia.

Bio Post Nebbia

I Post Nebbia sono una band della nuova scena musicale veneta, nata dalle esplorazioni di home recording di Carlo Corbellini, classe ‘99. La band pubblica il primo lavoro autoprodotto “Prima Stagione” a maggio del 2018, facendosi notare da importanti realtà del panorama musicale italiano indipendente. Con le prime date accolgono un riscontro positivo da parte di tutti gli addetti al settore. Nei primi mesi del 2020 la band viene segnalata tra le band più promettenti.

Il 23 ottobre 2020 è uscito il loro secondo disco “Canale Paesaggi” per Dischi Sotterranei/La Tempesta Dischi. Qui i Post Nebbia partono da una base psych-rock, giocando però con citazioni al funk, alla musica sample based di produttori come Madlib e The Alchemist e alla library music italiana. Un viaggio allucinato nel mondo dell’esperienza dello spettatore televisivo, con rimandi all’estetica trash dei canali televisivi regionali. L’album ha riscosso gli entusiasmi di pubblico e stampa (tra cui Il Venerdì di Repubblica, La Lettura, Internazionale, Billboard, Rolling Stone). Il 28 maggio 2021 esce il singolo “Veneto d’estate” feat. Nico LaOnda, che apre e anticipa un fitto tour estivo nei principali festival e venue di tutta Italia. La band fa il suo ritorno con il nuovo album “Entropia Padrepio”, anticipato dai singoli “Cuore semplice” e “Cristallo Metallo”.

Exit mobile version