Site icon End Of a Century

Generic Animal presenta “Benevolent” al Monk di Roma

Generic Animal arriva in concerto al Monk di Roma venerdì 8 aprile (biglietti a 13,80 €) per presentare il nuovo album “Benevolent” che ondeggia tra l’età adulta e l’infanzia, sogni e incubi.

Leggi anche: Generic Animal: “Benevolent Ispirato Dai Dischi Che Avrei Voluto Fare A 15 Anni”

Luca Galizia è accompagnato sul palco da Arianna Pasini (chitarra, basso e cori), Giacomo Ferrari (batteria) e Michael Barletta (chitarra classica, basso e cori). Ospite speciale della serata: Nicolaj Serjotti.

Le Tracce

“Benevolent” si apre con “Piccolo”, ispirato a Paul Simon e scritto pensando ai peggiori giorni di terapia. Un brano pop rock come quelli di una volta, con una piccola crisi d’identità. Si fischietta in “Incubo”, tra contratti che non ti fanno dormire e sogni che ti fanno firmare i contratti. La paura di volare è il tema di “Lifevest” mentre in “Clermont” si parla di bugie, con Jacopo Lietti.

Con “Aspetta” si cambia sound e si vira verso il catastrofismo musicale, con le voci di Alvin Mojetta e Manuele Popi Povolo. “Bastone” racconta la vita in città e l’ansia da prestazione: ci vorrebbe un bastone, ogni tanto. La strumentale “Riverchild” è l’essenza del disco, il mostro buono che abita ogni canzone. Con “So” arriva l’invidia e la malsana competizione. “Paura di” sono e saranno le ultime parole famose di GA mentre in “Recinto” c’è Clauscalmo.

Exit mobile version