Sanremo 2022: il racconto della prima serata

(in costante aggiornamento)

20:55<<Vorrei iniziare con i ringraziamenti>> Amadeus esordisce così alla 72esima edizione del festival di Sanremo presentando anche l’orchestra guidata dal Maestro Leonardo De Amicis. Si parte subito con il primo cantante in gara: Achille Lauro & Harlem Gospel Choir e la sua “Domenica”. L’artista, con indosso solo un paio di pantaloni attillati, regala occhiolini e ancheggiamenti al pubblico per un brano tra il rock e il gospel che ricorda “Me Ne Frego”.

21:05 – Amadeus presenta l’eleganza e il fascino di Ornella Muti, prima donna co-conduttrice al suo fianco, vestita da sirena in un abito color argento. L’attrice presenta il secondo cantante in gara, il vincitore di Sanremo Giovani, Yuman che canta “Ora e Qui”, un brano potentemente soul che mette in luce la sua voce calda. <<Ho un ricordo di un Sanremo con il mio papà>> quello di Gigliola Cinquetti con “Non Ho l’Età”.

21:15 – Ornella Muti presenta la stupenda Noemi e la sua “Ti Amo non Lo So Dire” scritta da Mahmood. Alla sua settima apparizione all’Ariston consegna un brano tra il pop, l’orchestrale e la musica elettronica da camera. Una voce maestosa come sempre su note difficili.

21:25 – Tornati dalla pubblicità è il turno del primo veterano del Festival, fortemente voluto da Amadeus. Gianni Morandi scende le scale visibilmente emozionato ed è subito standing ovation: “Apri Tutte Le Porte” è il suo brano, scritto da Jovanotti, con l’orchestra diretta da Mousse T. Nel finale regala bonus ai giocatori del Fantasanremo. Arrivano fogli per Ama: base incalzante per il <<Mattarella dell’intrattenimento>> o meglio il <<Booster dell’intrattenimento>>: ecco Fiorello. E tira in causa i Jalisse (<<Fiumi di legnate>>) e il Presidente della Repubblica mentre con un ricordo dell’edizione 2021 fa baciare Stefano Coletta, direttore di Rai1, e Amadeus. Sipario musicale con le canzoni tristi in versione “happy” e Fiorello saluta.

22:00 – Ornella Muti presenta La Rappresentante Di Lista, seconda volta all’Ariston dopo il successo del 2021. Veronica e Dario portano “Ciao Ciao”, una canzone che profuma di “Cobra” della Rettore: è subito una hit. Il ricordo di Tito Stagno, scomparso a 92 anni e poi via al nuovo Big. Michele Bravi torna al Festival con il suo “Inverno Dei Fiori”, un pezzo forse troppo delicato per questa edizione.

22:10 – È il grande momento del ritorno a Sanremo dei Maneskin dopo un anno costellato di vittorie e dischi di platino. Amadeus vestito da driver esce dal teatro per prendere i quattro romani con la macchina da golf e portarli, un anno dopo, a ricantare “Zitti e Buoni”: rock e schitarrate a far destare dal torpore il pubblico del teatro che, però, li accoglie a gran voce.

22:30 – Arriva l’ora di Massimo Ranieri che manca al Festival da 25 anni. La sua “Lettera Di Là Dal Mare” è una poesia di tutte le voglie di espatrio dei nostri bisnonni e nonni, una canzone perfetta per l’orchestra ma non per la sua voce che sembra sofferente e ha dei cali in molti punti. Ecco arrivare subito la coppia più attesa, i preferiti di Sisal Matchpoint: parlo di Mahmood e Blanco che regalano “Brividi”. Falsetti perfettamente eseguiti si rincorrono in una cioccolata calda allo zenzero.

22:45 – Finalista a Wimbledon e semifinalista agli Australian Open, Matteo Berrettini per la prima volta a Sanremo racconta i suoi successi e un futuro brillante davanti. Un emozionato Fiorello stringe la mano al tennista che poche ore prima ha affrontato Nadal sul campo australiano per chiedere consigli e curiosità.

23:00 – Ritorno dallo spot con una Muti in nero con spaccatura modello Belen per presentare il nono concorrente in gara: Ana Mena e la sua spagnoleggiante “Duecentomila Ore” – ricorda moltissimo “Amandoti” di Gianna Nannini – aiutata dai suoi stivali di pelle sopra il ginocchio. Segue Rkomi in maschera (per dare punti al Fantasanremo) e, di pelle nera vestito, presenta “Insuperabile”: brano rock e ondeggiante che però, almeno a un primo ascolto, non convince del tutto.

23:15 – Collegamento con la blue room di Radio 2 in cui Ema Stokholma e Gino Castaldo che intervistano a caldo i cantanti appena scesi dal palco. Riappaiono i Maneskin con la loro accorata “Coraline”, alla fine dell’esibizione Damiano, il frontman della band, si commuove per l’intensa emozione.

23:25 – Ecco il cantauto-rap Dargen D’Amico di rosa vestito che ci porta “Dove Si Balla”: un mix tra Tricarico e Battiato. Convince e ci fa ballare anche con “le mascherine”. Momento ricordi con Ornella Muti: un tributo veloce a Paolo Villaggio, Massimo Troisi e Francesco Nuti. E via sulla Costa Toscana con Orietta Berti e Fabio Rovazzi per riportarci nel 2021 e quella “Musica Leggerissima” cantata da Colapesce e Dimartino, vestiti come due perfetti Capitani di fregata.

23:50 – Arriva Claudio Gioè che presenta il suo atto unico “Makari”: dal 7 febbraio la seconda stagione della fiction Rai nella <<più bella promozione mai vista>>. L’attore presenta il dodicesimo e ultimo cantante in gara della serata Giusy Ferreri, con un megafono dorato in mano intona la sua “Miele”, ballad romantica anche se aspettavo una hit estiva.

00:00 – Dal tetto del mondo all’Ariston: i Meduza portano un mashup di alcuni loro brani e vengono raggiunti dal vero ospite internazionale Hozier su “Tell It To My Heart”. Il pubblico dell’Ariston si scatena sulle note dance del trio milanese ormai di stanza negli Stati Uniti.

00:20 – Don Massimo alias Raoul Bova arriva in moto all’Ariston seguito dal carabiniere Nino Frassica per passare il testimone da Terence Hill al nuovo prete sex symbol e preparare il grande pubblico Rai alla stagione numero 13 di Don Matteo, in onda tutti i giovedì dopo Doc – Nelle Tue Mani.

00:40 – Un tributo doveroso al Maestro Franco Battiato scomparso il 18 maggio 2021 risuona sulle note di “La Cura” nella sala del Teatro Ariston, <<uno dei più grandi poeti della musica italiana>>. Amadeus riceve da Alberto Biancheri, Sindaco di Sanremo, il “Premio Speciale Città di Sanremo” dalle mani del suo amico “Ciuri” Fiorello che ringrazia il suo amico per aver svecchiato la Rai: <<hai scelto un cast da Gianni Morandi a Aka7even, da Highlander al Pokemon>>.

01:00 – Gli highlights e poi la classifica provvisoria della sala stampa dei primi 12 Big che si sono esibiti in questa prima serata: sul podio ci sono Mahmood e Blanco, Dargen D’Amico e La Rappresentante Di Lista qui la classifica completa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.