Site icon End Of a Century

Sanremo 2022: Amadeus diventa Super nel disegno di Simone Bianchi, fumettista Marvel

Simone Bianchi, pittore e illustratore toscano conosciuto in tutto il mondo, realizza con il suo stile inconfondibile un’opera per omaggiare l’attesissimo Festival di Sanremo: nel disegno Amadeus diventa un supereroe per compiere la valorosa missione di condurre la manifestazione canora più amata dagli italiani. Il disegno è la cover del numero di Leggo di martedì 1 febbraio 2022. 

L’idea di Simone, straordinariamente ritratta su tela, vede il Direttore Artistico del Festival vestito con un’armatura di dura pietra pronto a proteggere, da un lato, il violino, metafora della musica, e dall’altro ad allontanare il COVID-19, rappresentato dalla molecola del coronavirus che si erge sopra la sua testa. 

“È una bella sfida raccontare a parole un’immagine. L’idea nasce da Amadeus e dal “Super Ama”. Sono sempre un po’ titubante a trasportare il mio mondo solito di disegnatore e pittore di supereroi al mondo della cronaca, della vita normale. Non volevo, quindi, che Amadeus avesse proprio un’immagine da supereroe, però volevo far emergere che, malgrado la pandemia, sintetizzata dalla sfera in alto che è una reinterpretazione della molecola del Covid, fosse Amadeus stesso a salvare Sanremo, e quindi la musica, dal Covid. Per questo l’ho pensato con un’armatura di pietra da cui fuoriescono gli unici tre elementi a colori, le mani e il viso: le prime rappresentano il sacrificio, il secondo invece l’intelletto di chi è riuscito ad organizzare il Festival in un momento così difficile. Il violino, infine, rappresenta la musica. Con la mano sinistra, quindi, Amadeus protegge la musica, con la mano destra tiene distante il Covid. C’è una seconda chiave di lettura, autobiografica: nel disegno, cioè, sono io che tento di liberarmi dalla sola veste di illustratore di supereroi e che lascio da parte la mia carriera storica tentando di muovermi in ambiti diversi.”

Bianchi insieme a Pau, frontman dei Negrita, esporranno le proprie opere in occasione di una mostra che verrà inaugurata il 6 e il 7 maggio alla prestigiosa Marco Lucchetti Art Gallery, in pieno centro a Lugano. Il progetto prende vita dalla contaminazione fra muse diverse e rappresenta un dialogo e un confronto fra forme e linguaggi espressivi. Ciascuno dei due artisti condividerà con il pubblico 20 quadri che, nel caso di Simone, saranno quasi tutti in bianco e nero, con l’eccezione di tre dipinti a colori, realizzati appositamente per l’esposizione.

Exit mobile version