Sanremo, “Abbi Cura Di Te” di Highsnob e Hu: “Una Autentica Verità”

Sono una sorpresa tra i Big di Sanremo 2022, per la prima volta sul palco dell’Ariston. Highsnob e Hu, nomi d’arte di Michele Matera e Federica Ferracuti, presentano alla kermesse il loro inedito “Abbi Cura Di Te”. Nato e scritto da Highsnob, il brano ha trovato il suo perfetto equilibrio grazie all’emozionante incontro con Hu e si avvale della collaborazione del producer e beatmaker Andrea Moroni (Andry the Hitmaker).

I due artisti condividono la grande passione per la musica che identificano come <<l’energia positiva che smuove le nostre anime>> e sono <<a supporto morale uno dell’altro>>. Il duo descrive così “Abbi Cura Di Te”:

“‘Abbi cura di te’ è un brano intriso di autentica verità che ci induce a riflettere sulle sensazioni e i sentimenti che ruotano intorno alla fine di una relazione. Il testo nella sua genuina semplicità esalta la condizione dolorosa dell’abbandono, situazione costellata da ferite spesso incolmabili delle reciproche parti coinvolte. Nonostante il lutto e la sofferenza per la chiusura di una storia sia innata, nel brano rivolgiamo alla persona che stiamo per lasciare l’augurio che il suo viaggio possa continuare nel migliore dei modi, invitandola ad avere cura di sé ovunque sarà. È un brano che parla non tanto della fine di una storia in sé, ma della consapevolezza che ne deriva, con l’augurio di bene universale.”

CHI SONO

Highsnob è considerato come uno dei migliori rapper della scena contemporanea attivo da oltre 5 anni con un percorso alle spalle di crescente maturazione che ha contribuito alla sua definizione artistica. Grazie ad un sound magnetico ed incalzante che cattura sin dalle prime note, le sue produzioni sono ricche di suggestioni musicali fuse perfettamente con sonorità rap, trap, elettroniche e melodie vocali, in un mix inedito di elementi diversi che ben rispecchiano la sua identità artistica; dal jazz al funky, fino ad elementi di future bass e trap.

Hu, inizia a studiare musica all’età di 12 anni, partendo dagli studi di chitarra jazz e dalle tecniche di improvvisazione. Durante gli anni successivi, si approccia allo studio del pianoforte, del basso e del violoncello per poi abbracciare il mondo della musica elettronica e della produzione. È tra le pochissime donne nel mondo della musica che canta, scrive, suona e produce le sue canzoni.  A seguito di esperienze come turnista e diversi concerti in giro per l’Italia, nel 2016 dà il via al suo progetto artistico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.