25 anni di “Don’t Speak”, capolavoro dei No Doubt

Il 15 aprile del 1996 usciva come singolo “Don’t Speak”, brano contenuto nel terzo album dei No Doubt, “Tragic Kingdom”. Il più grande successo commerciale della formazione ska-pop-punk guidata da Gwen Stefani compie 25 anni!

La storia
La canzone è stata scritta da Gwen Stefani e dal fratello Eric Stefani. Il testo parla della fine della relazione sentimentale tra Tony Kanal, bassista dei No Doubt, e Gwen, durata ben sette anni. Una nostalgia che attraversa i quattro minuti e mezzo di canzone e parla di quanto sia difficile dover lasciare andare qualcuno con cui sei cresciuto per questo è meglio <<non parlare perché fa male>>.

Il brano è stato nominato come “canzone dell’anno” e “miglior performance pop (gruppi musicali)” ai Grammy Awards 1998 e ha ricevuto una nomination anche agli MTV Europe Music Awards 1997 come “Best Song” (e anche “best new act” per la band).

Il successo commerciale
“Don’t Speak” raggiunse la vetta della Billboard Hot 100 Airplay dove rimase per 16 settimane consecutive. Il brano è arrivato in prima posizione in Regno Unito e Irlanda, Canada, Belgio, Paesi Bassi, Svizzera, Germania, Norvegia, Svezia, Danimarca, Lituania. In Australia è rimasto in vetta per otto settimane. In Italia ha raggiunto la settima posizione della classifica dei singoli.

Il video
La clip di “Don’t Speak” è diretta da Sophie Muller e si svolge in un garage con la band che canta il brano. Nelle altre scene si vede il volto di Gwen Stefani provata dalla fine della relazione con Tony e vengono mostrati anche spezzoni del concerto al Roseland Ballroom di New York. Tony Kanal prende un’arancia da un albero all’inizio del video e in chiusura la ripone al suo posto.

Il video ha vinto il premio come “Miglior Video di un gruppo” agli MTV Video Music Award 1997, dove era in nomination anche nella categoria “Miglior Video dell’anno”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.