Dieci, “Vitamine”: un esordio di canzoni indispensabili

Dieci – Foto di Martina Landroni

Roberto Grosso Sategna, polistrumentista già membro dei Drink To Me e musicista live negli ultimi due tour di Cosmo, diventa Dieci e pubblica il suo primo disco dal titolo “Vitamine” in cui si incontrano elettronica, indie-pop e french touch. Mixato e masterizzato da Andrea Suriani (Cosmo, I Cani).

10 tracce in cui Roberto si lascia andare al sound del mondo facendosi contaminare da diversi generi. Città esotiche e bar affollati, gelosia, paesaggi, mare d’agosto, vita quotidiana sono gli specchi in cui Dieci si rispecchia e firma testo e musica di tutte le canzoni. Intimo e pubblico è la direzione, ostinata e contraria, che persegue l’artista, tra balli e baci all’ombra di sguardi indiscreti.

“Penso facessi la quinta elementare quando ho iniziato a suonare. Prima la batteria, per anni, una vera ossessione. Poi qualcuno ha lasciato una chitarra a casa dei miei e ho scoperto che mi piaceva la sensazione delle corde sotto i polpastrelli, e anche che mi venivano naturali con le posizioni delle dita gli accordi brasiliani. Una mia ex ragazza svedese un giorno mi ha piantato con il suo ukulele e non gliel’ho più ridato indietro. Ho comprato una batteria elettronica e ho iniziato a scrivere le canzoni. Tutto questo era tanti anni fa. Ora, per farla breve, ho fatto un disco. Si intitola ‘Vitamine’ perché le vitamine sono molto piccole, e ne servono molto poche ma sono indispensabili, e queste dieci canzoni per me sono così. Questo disco è il regalo che mi faccio dopo tanti anni passati a fare tante cose ma mai quella alla quale tenevo di più, cioè pubblicare canzoni mie.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.