Francesca Michielin e Fedez: “Un Brano Pop Inusuale Con Arrangiamento Minimale”

Francesca Michielin e Fedez – Foto di Fabrizio Cestari

Francesca Michielin e Fedez collegati su Zoom per presentare “Chiamami Per Nome”, il brano in gara alla 71esima edizione del Festival della Canzone Italiana, meglio noto come Sanremo.

Da Bassano in vista di Sanremo <<ho visto le interviste di Totti per rilassarmi>>: Francesca è emozionata di tornare al Festival e doppiamente insieme a Federico. I due si sono ritrovati virtualmente cantando dai balconi durante il periodo di lockdown.

La prima volta, a 20 anni era in tenda – <<sembrava un campeggio>> – mentre quest’anno sarà in un monolocale. I due si ritrovano più o meno casualmente per delle sessions in studio e poi <<momenti di socialità>> anche insieme a Mahmood – tra gli autori del brano sanremese. L'”ansietta” di Fedez è gioia da far trasparire al Festival senza alcun progetto discografico in uscita personale – uscirà bensì “FEAT – Fuori Dagli Spazi” anche con “Cattive Stelle” insieme a Vasco Brondi.

Francesca Michielin e Fedez – Foto di Fabrizio Cestari

<<Un brano pop inusuale con arrangiamento minimale>>, un’orchestra completa e un testo che affronta tematiche d’amore – come era giusto attendersi – e visioni speranzose per il futuro. Tra gli autori del brano ci sono Mahmood, Davide Simonetta (già in “Cheyenne”) e Alessandro Raina. Una visione della musica <<collettiva>> di Federico, che si butta nel brano <<senza pensare alle dinamiche>>, e quindi provare l’esperienza dell’Ariston senza avere scadenze o un progetto già definito. Mahmood e Francesca sono legati da una profonda amicizia, si migliorano a vicenda e per contrastare l’ansia da prestazione F & F praticano meditazione trascendentale e yoga.

In attesa della cover – potrebbe essere “Replay” di Samuele Bersani? – i due artisti raccontano di aver preparato “Chiamami Per Nome” a distanza e in studio dal vivo, un <<paradigma dei tempi che corrono>>. <<Non posso dire niente sugli strumenti>> che porterà sul palco ma Francesca si concentrerà al massimo sulla sua voce e sul suo corpo per comunicare al pubblico da casa le sensazioni dell’inedito. Rispetto alle dinamiche Spotify, in un momento in cui gli album sono <<fast food>> per il pubblico, Fedez consiglia ai giovani artisti di fare quello che vogliono e la Michielin consiglia di fare scelte contro corrente e pubblicare solo ciò che si ha realmente da dire.

Dal 25 febbraio parte il nuovo podcast della Michielin che si argomenta su cosa lottano le donne oggi – prima ospite Matilda De Angelis – mentre Fedez continua a registrare i suoi brani – da “Bimbi Per Strada” a “Bella Storia” – nell’attesa dell’Ariston <<senza pubblico>>.
E l’Eurovision? Fedez <<non ci pensa neanche>>, Francesca vuole solo fare <<una bella performance>> sul palco di Sanremo.

Francesca Michielin e Fedez – Foto di Fabrizio Cestari

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.