Kasabian, il cantante Tom Meighan allontanato per violenza domestica

Tom Meighan, cantante dei Kasabian, ha lasciato la band <<di comune accordo>>. Questo è quanto riportato nella nota stampa diffusa dalla band di Leicester sui social.

“Tom Meighan si dimette da Kasabian di comune accordo. Tom ha lottato con problemi personali che hanno influenzato il suo comportamento per un bel po’ di tempo e ora vuole concentrare tutte le sue energie per riportare la sua vita in pista.
Non commenteremo ulteriormente.”

Dopo il primo messaggio di qualche giorno fa, segue una nota più dettagliata in cui si parla di <<violenza domestica e abusi>>, il cantante è comparso in tribunale a Leicester, dichiarandosi colpevole di aggressione nei confronti della ex fidanzata. I fatti risalgono allo scorso 9 aprile.

Qui il messaggio di Serge Pizzorno e compagni:

“Ora che il procedimento giudiziario è stato concluso, possiamo commentare la partenza di Tom Meighan da Kasabian.
Nessuno nella band voleva che ciò accadesse. Abbiamo lavorato tutti duramente negli ultimi ventitré anni e avevamo grandi progetti per il nostro futuro insieme. Abbiamo il cuore spezzato.
Ma non ci restava altra scelta che chiedere a Tom di lasciare la band. Non c’è assolutamente modo di perdonare la sua convinzione d’assalto. Violenza domestica e abusi di qualsiasi tipo sono totalmente inaccettabili. Non appena abbiamo scoperto le accuse mosse a Tom, noi come band abbiamo deciso che non potevamo più lavorare con lui. Purtroppo abbiamo dovuto trattenere queste informazioni fino a quando non è stato ritenuto colpevole in tribunale. Siamo stati indotti a credere che Tom avrebbe alzato le mani e nella sua dichiarazione avrebbe detto a tutti quello che aveva fatto, ma ha scelto di non farlo, fuorviando molti fan.
Alla fine, per quanto Tom abbia fatto del male a tutti noi, non siamo la vittima in tutto questo. La violenza domestica è qualcosa che non può mai essere giustificato.

Grazie per il vostro supporto in questo momento difficile.
A presto
Kasabian x”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.