Mika, biglietti nominali per il tour in partenza il 24 novembre da Torino

Saranno ben 12 le date nei palasport italiani per Mika: parte il 24 novembre dal Pala Alpitour di Torino il “Revelation Tour” e continuerà fino all’8 febbraio 2020.

Claudio Trotta patron di Barley Arts ricorda che:

“Ai concerti di Mika sarà d’obbligo il biglietto nominale, per contrastare ogni forma di speculazione e il fenomeno del secondary ticketing. L’invito è sempre quello di diffidare dai circuiti di vendita alternativi e non comunicati tramite i suoi canali ufficiali.”.

Per le date del tour del 2019 (Torino, Ancona, Roma, Casalecchio di Reno, Montichiari, Livorno, Assago), il cambio nominativo potrà essere effettuato a partire da circa un mese prima del concerto fino al giorno prima: le tempistiche esatte per ogni data saranno pubblicate sui siti dei singoli circuiti di biglietteria ufficiali (Vivaticket, Ticketmaster e Ticketone).

Per quanto riguarda i concerti del 2020, le modalità verranno comunicate in seguito. Sul sito di ciascuna biglietteria sarà presente un link seguendo il quale si potrà procedere in autonomia ed istantaneamente al cambio nominativo in modo da produrre una ricevuta con il nuovo nominativo da stampare. Il nuovo intestatario dovrà portare la ricevuta al concerto ed esibirla insieme al biglietto originale e al proprio documento di identità. La ricevuta NON sostituisce il biglietto originale, che deve essere sempre presente.

Le date del "Revelation Tour" di Mika

La nominatività è per acquirente, perciò non è necessario che ogni persona abbia il biglietto intestato a sé stessa, ma è sufficiente che entri insieme all’acquirente il cui nome appare sul biglietto. Il cambio nominativo sarà quindi da effettuare esclusivamente nel caso in cui l’acquirente non fosse presente al concerto, oppure se tutti i partecipanti non potessero presentarsi insieme a lui agli ingressi del palazzetto. Non sarà possibile fare il cambio nominativo sui biglietti emessi in cassa il giorno del concerto.

Si ricorda che sarà possibile fare un solo cambio nominativo a biglietto.

Su tutti i circuiti è abilitata la funzione “stampa a casa”, dunque non è possibile selezionare il ritiro in cassa la sera dell’evento: questa scelta è volta a facilitare le operazioni, sia per gli spettatori che per l’Organizzatore, evitando le code in cassa. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.