Sexto ‘Nplugged, in mille per Michael Kiwanuka

Il tempo instabile non ha fermato l’impavido migliaio di persone che si è concentrata al Sexto ‘Nplugged per l’unica data italiana del soulman Michael Kiwanuka. Prossimo e ultimo appuntamento live il 22 luglio con Ex:Re.

Dopo l’annullamento causa pioggia del concerto di Sharon Van Etten, ha vinto la musica: alle ore 21 il cielo si è aperto ed è potuto iniziare il concerto del musicista americano. Per l’ultimo appuntamento è attesa Elena Tonra dei Daughter per presentare il progetto solista Ex:Re e il debutto “Regarding Ex”.

Ultima occasione poi per partecipare alla performance curata da Francesco Saverio Teruzzi, coordinatore del Progetto Rebirth/Terzo Paradiso di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto Onlus che coinvolge il pubblico di Sexto ‘Nplugged. Le persone sono invitate ad assumere davanti a dei pannelli intelaiati la posizione dell’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci e quella interpretata da Michelangelo Pistoletto nell’opera “Segno Arte” per disegnarne i contorni a suon di pennarelli. L’effetto finale sarà un incrocio di linee e forme che rappresenterà la sagoma del pubblico”. Opere quindi uniche e irripetibili che diventano la narrazione bidimensionale della rinascita attraverso la musica, i colori, la creazione artistica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.