The Voice 2019, edizione da record: miglior risultato di sempre nella fascia 15-24 anni

The Voice 2019, edizione da record per le blind audition

The Voice 2019 ha raggiunto il miglior risultato di sempre sui giovanissimi 15-24 e ottimi risultati sul target 35-64. Nella sede milanese di AXA Italia, partner di The Voice of Italy, Rai Pubblicità ha presentato insieme al Gruppo assicurativo e al Direttore di Rai2 Carlo Freccero, e alla presenza della conduttrice Simona Ventura e dei quattro coach Gigi D’Alessio, Elettra Lamborghini, Morgan e Gué Pequeno, i risultati delle prime 5 puntate di blind audition precedenti a 1 Battle, Knockout e finale. L’edizione 2019 prodotta da Rai2 in collaborazione con Wavy, unit di Fremantle, è diventata un programma outstanding altamente performante su tutte le piattaforme Rai, TV, Radio, WEB con conduzione, giudici e scenografia completamente rinnovati. Questa sinergia crossmediale ha consentito di raggiungere ampie fasce di pubblico, dai giovanissimi a target più adulti con forte potere d’acquisto. Con una media di 2.3 milioni di individui e uno share dell’11%, il programma ha superato di 1.4 punti percentuali l’edizione dello scorso anno.

Sul target “35-65 spendenti 3.0” è arrivato a superare il 14% di share. I 39,4 milioni di views, totalizzati da Raiplay e dal canale Rai di Youtube, rappresentano il 230% in più verso il 2018. In particolare, una ricerca qualitativa condotta da Rai Pubblicità per AXA ha confermato il successo della partnership. I circa 500 intervistati con metodo CAWI su piattaforma TOLUNA che hanno visto The Voice quest’anno, hanno un ricordo spontaneo di AXA del 33% rispetto al 30% di un egual numero di individui che non hanno visto il programma.

Afferma il Direttore Marketing e Commerciale di Rai Pubblicità Roberta Lucca:

“Una crescita del 10% che sale al 43% sulla top of mind, il 14% delle persone non esposte al programma contro il 20% di chi ha visto The Voice. L’endorsement positivo raggiunto grazie a The Voice è riscontrato nel miglioramento della percezione di Axain termini di notorietà, modernità, credibilità e vicinanza al cliente. Circa il 90% degli intervistati reputa molto coerente la presenza di Axa al programma e quasi l’80% prenderà in considerazione Axa per una prossima polizza assicurativa.”

AXA ha affiancato alla partnership del programma il contest online #AXAfortalent, mettendo in palio per il vincitore la possibilità di postare sui social, nella serata della finale, l’esibizione registrata sul palco di The Voice. La scelta è ricaduta su Michele Sechi, in arte Mike Baker, ventunenne di mamma cinese e papà sardo che ha convinto la giuria interna sulla base del talento canoro, dell’originalità del brano e della forza comunicativa.

Patrick Cohen, Amministratore Delegato del Gruppo AXA ha dichiarato:

“Siamo orgogliosi di aver sostenuto i giovani talenti italiani che cercano di realizzare i propri sogni, al fianco di The Voice of Italy. Il messaggio al centro del talent è il coraggio di credere nelle proprie ambizioni e nelle proprie capacità, con coraggio e determinazione: lo stesso messaggio positivo che è al centro di “Know You Can”, la nostra nuova brand promise. In AXA vogliamo riconoscere il potenziale individuale che c’è in ognuno di noi e portare il nostro impatto sulla collettività, incoraggiando le persone a credere che un futuro migliore è possibile.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.