Gué Pequeno, il “Sinatra” del rap italiano

Gué Peqeuno è il "Sinatra" della musica hip hop, il Faraone sulla Piramide

Gué Pequeno è il Frank Sinatra del rap italiano. Così come lo storico The Voice, Cosimo Fini diventa fondamentale con il suo nuovo album “Sinatra” per l’hip hop e nel rap italiano del nuovo millennio e per la prima volta si esibirà al Mediolanum Forum di Milano il 16 marzo.

Mr. Fini può essere considerato il vero creatore della trap e vero mecenate di molte delle facce della nuova musica di strada italiana: non solo Sfera Ebbasta ma anche Capo Plaza o Mahmood. Uno sguardo al passato (il rap d’oltreoceano) e uno al futuro (indie, samba, reggaeton). Mentre Achille Lauro può fregiarsi di aver dato un nome al suo genere – samba-trap – oggi Gué Pequeno è il capo che si innova e rinnova.

GLI OSPITI DEL CONCERTO AL FORUM

Il concerto di sabato 16 marzo al Mediolanum Forum di milano di Gué Pequeno è ufficialmente sold out

“Sinatra” esce a solo un anno da “Gentleman” – altro album ricco di featuring come quelli con Elettra Lamborghini, Laioung e Marracash – e raggiunge da subito la prima posizione delle classifiche di vendita di dischi e vinili. È la prima pubblicazione di Gué insieme ad un unico supervisore della produzione, l’amico Charlie Charles, che lo ha anche mixato ed è stato così annunciato:

“Non c’è un filo conduttore nell’album, i testi sono gli stessi da dieci anni. Non è un disco introspettivo, non ha una ballad, volevo colpire duro a livello di suono, essere spacchiuso (cazzuto). Non è neanche un disco arrabbiato, frustrato, l’ho fatto quasi tutto in America. Forse non c’è troppa poesia ma a livello d’incastri e di espressività sono soddisfatto”.

IL RAGAZZO D’ORO CHE VOLEVA DIVENTARE “SINATRA”

Gué Pequeno è tornato con il nuovo e quinto album "Sinatra" con Frah Quintale, Noyz Narcos, Marracash, Tony Effe e altri

L’album, esplicito omaggio a Frank Sinatra, in particolar modo a quell’idea molto hip hop di esagerare e di voler quasi essere arrogante – puoi farlo se sei il “king” dell’hip hop. Nel disco, oltre a voci prettamente rap/trap come Sfera Ebbasta, Capo Plaza, Dark Polo Gang, Marracash, Drefgold figurano anche i nomi di Frah Quintale ed Elodie che sono, diciamolo, borderline. Il primo aiuta Pequeno in “2%”, vero incontro tra il mondo dell’indie con l’hip hop, mentre la seconda in “Sobrio” riporta il ritornello fortemente pop in una selezione di brani musicali maschili.
Intanto Pequeno è tornato con un nuovo singolo insieme a Myss Keta dal titolo “Pazzeska”.

Gué Pequeno è sulla cima della Piramide dell’hip hop e, chiaramente, non solo rappresenta il Faraone ma tutti sotto di lui servono a raggiungere il nobile scopo della cima della classifica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.