James Blunt ricorda Keith Flint: “È stato l’unico felice per il mio successo”

James Blunt ricorda Keith Flint dei Prodigy su Twitter

Quanto Keith Flint fosse un uomo dal cuore d’oro era risaputo ma James Blunt, alla notizia della sua morte, ha voluto condividere su Twitter un aneddoto sulla sua unica volta che ha incontrato il leader dei Prodigy.

James Blunt scrive così sul social:

“Ai Q Awards anni fa, quando Noel Gallagher stava dicendo che stava lasciando Ibiza perché mi ero trasferito lì e Damon Albarn si è rifiutato di essere nella mia stessa foto, e Paul Weller diceva che avrebbe preferito mangiare la sua merda piuttosto che lavorare con me, Keith Flint si avvicinò, mi abbracciò e disse quanto fosse elettrizzato per il mio successo.
Keith, ti ho incontrato solo una volta ma ho versato una lacrima alla notizia della tua morte. Nel nostro business, non ci sono premi per essere gentili, ma se ci fosse, quel Grammy sarebbe tuo”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.